menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, a Roma città 378 nuovi casi. Il Lazio torna sopra quota mille. I dati del 21 febbraio 2021

Riscontrato un caso di variante inglese al Covid19 in una scuola romana

Oltre 100 casi in più rispetto a sabato ma con 2400 tamponi esaminati in meno. Resta stabile la curva dei contagi da Coronavirus a Roma e nel Lazio. Sono infatti 378 i nuovi positivi al Covid19 nella Capitale (379 ieri), 303 nei Comuni della provincia di Roma e 367 nel resto del Lazio per un totale di 1048 nuovi casi di SarsCov2, come reso noto dal consueto bollettino diffuso dalle Asl territoriali. 

"Su oltre 9 mila tamponi nel Lazio (-2.399) e quasi 15 mila antigenici per un totale di oltre 24 mila test, si registrano 1.048 casi positivi (+127), 15 i decessi (-17) e +1.040 i guariti. Diminuiscono i decessi e i ricoveri, mentre aumentano i casi e le terapie intensive - il commento dell'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato -. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. I casi a Roma città scendono sotto quota 400. Aumentano i casi rispetto a domenica scorsa. La Ciociaria è fortemente attenzionata. Oggi raggiunta quota delle 80 mila vaccinazioni over 80, si tratta del 20% della popolazione target". 

Coronavirus: il bollettino del 21 febbraio 2021

Nel complesso, alla giornata del 21 febbraio sono 35439 gli attuali casi positivi Coronavirus nella regione Lazio. Di cui 33346 sono in isolamento domiciliare, 1859 sono ricoverati non in terapia intensiva, 234 sono ricoverati in terapia intensiva. 5719 sono i pazienti deceduti e 184656 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 225814 casi. 

Coronavirus 21.02.2021-2

Coronavirus a Roma: i dati di domenica 21 febbraio

Nella Asl Roma 1 sono 110 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono due i ricoveri. Si registrano tre decessi di 79, 89 e 92 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 229 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centodue i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 3 sono 39 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono due i ricoveri. Si registrano tre decessi di 71, 80 e 86 anni con patologie. 

SarsCov2 nei Comuni della provincia romana 

Nella Asl Roma 4 sono 59 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 81 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 76 e 79 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 163 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 89 anni con patologie. 

Covid19 nel resto del Lazio

Si registrano due decessi di 76 e 79 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 163 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 89 anni con patologie. Nelle province si registrano 367 casi e sono sei i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 91 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl di Frosinone si registrano 204 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 63 e 88 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 47 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 88, 88, 94 e 95 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 25 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. 

Il bollettino dello Spallanzani del 21 febbraio 2021

All’Istituto Spallanzani di Roma sono ricoverati “"113 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2". Lo sottolinea il bollettino numero 388 dello Spallanzani. "Sono 24 i pazienti ricoverati in terapia intensiva - proseguono i medici - mentre i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 2025".

Made with Flourish

Made with Flourish

Vaccini a Roma e nel Lazio: quando, dove, come prenotare. Tutte le informazioni

Colleferro e Carpineto zona rossa

A preoccupare la cosiddetta variante inglese del Coronavirus che ha portato la Regione Lazio ad emettere una ordinanza che pone Colleferro e Carpiento Romano in zona rossa con le limitazioni alla libera circolazione in vigore da oggi domenica 20 febbraio e per i successivi 14 giorni. 

Variante inglese in una scuola romana 

Variante inglese arrivata sino ad una scuola romana, con la dirigente scolastica della scuola dell'infanzia e primaria Sinopoli-Ferrini che con una circolare ha comunicato la chiusura del plesso del Quartiere Africano a partire da lunedì 21 febbraio,. Copione simile anche per la scuola Primaria Alfonzi alla Garbatella, chiusa causa Coronavirus. 

Necessario produrre più vaccini 

"Non abbassiamo la guardia ma non siamo a un passo dalla tragedia". Le parole del direttore sanitario dell'Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, a 'Domenica In'. "Abbiamo il dovere di spiegare bene ai cittadini le cose senza terrorizzare, senza creare psicosi di massa . I virus cambiano, cercano di adeguarsi alla realtà , le varianti ci sono sempre state, ma c'è bisogno di equilibrio".

"Dobbiamo farci sentire di più in Europa. È impensabile che le aziende diano i vaccini con il contagocce ed è impensabile che qualche Stato abbia provveduto da solo - ha detto ancora Vaia -. Se abbiamo fatto un accordo per tot dosi non si può andare in modo individuale, bisogna superare la logica dei brevetti - ha aggiunto - concedere accordi tra aziende e produrre più vaccini. Non abbiamo tempo davanti noi, serve la vaccinazione di massa".

Vaccini anti Covid

Prosegue intanto la campagna di vaccinazione che, come informa l'Unità di Crisi Regione Lazio è arrivata a "quota 32 mila prenotazioni del personale scolastico e universitario docente e non docente (non studenti)". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento