menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Roma città torna a quota 500 casi. 822 in totale nel Lazio. I dati del 2 febbraio 2021

Aumentano i casi e i decessi, mentre sono stabili le terapie intensive e diminuiscono i ricoveri

Oltre 500 nuovi contagi da Coronavirus a Roma città (511), 175 nei Comuni della provincia di Roma e 156 nel resto del Lazio. Sono 842 i nuovi casi di Covid19 registrati nel territorio regionale alla giornata di martedì 2 febbraio, come riportato dal consueto bollettino reso noto dalle Asl territoriali. Dunque un aumento consistente, che nella Capitale ha visto 160 nuovi contagi rispetto alle 24 ore precedenti, con un aumento di 125 nuovi positivi rispetto all'1 febbraio nella regione Lazio. 

“Su oltre 10 mila tamponi nel Lazio (+1.912) e quasi 13 mila antigenici per un totale di 23 mila test - il commento dell'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato - si registrano 842 casi positivi (+125), 52 i decessi (+14) e +1.507 i guariti. Aumentano i casi e i decessi, mentre sono stabili le terapie intensive e diminuiscono i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 3%. I casi a Roma città tornano a quota 500".

Coronavirus: il bollettino del 2 febbraio 2021

Nel complesso, alla giornata del 2 febbraio sono 60773 gli attuali casi positivi Coronavirus nella regione Lazio. Di cui 58148 sono in isolamento domiciliare, 2336 sono ricoverati non in terapia intensiva, 289 sono ricoverati in terapia intensiva. 5074 sono i pazienti deceduti e 141160 le persone. guarite. In totale sono stati esaminati 207007 casi. 

Coronavirus 02.02.2021-3

Coronavirus a Roma: i dati del 2 febbraio 

Nella Asl Roma 1 sono 257 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono trentatre i ricoveri. Si registrano otto decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 188 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Settantasei i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano dieci decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 66 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie. 

Covid19 nei Comuni della provincia di Roma

Nella Asl Roma 4 sono 15 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 94 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano dieci decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 66 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi con patologie.

SarsCov2 nel resto del Lazio

Nelle province si registrano 156 casi e sono tredici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 41 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi di 68, 70, 77, 86, 87, 88, 97 e 97 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 73 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 77 e 88 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 19 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 93 e 96 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 23 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 80 anni con patologie. 

Il bollettino dello Spallanzani del 2 febbraio 2021

All’Istituto Spallanzani di Roma sono ricoverati “143  pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. 29 pazienti necessitano di terapia intensiva”. Lo comunica, nel bollettino medico diffuso in giornata l’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani aggiungendo che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 1906”. 

Made with Flourish

Made with Flourish

Vaccino over 80 verso le 100mila prenotazioni

Come informano dall'Unità di crisi Covid19 della Regione Lazio, alle 11:00 di martedì 2 febbraio sono oltre 94 mila in meno di 24 ore le prenotazioni, della prima e della seconda dose, effettuate per il vaccino anti Covid rivolto agli over 80. Di queste circa 64 mila sono le prenotazioni a Roma città, 3.530 a Frosinone, 8.231 a Latina, 4.645 a Viterbo e 838 a Rieti. A distanza di 24 ore dall’attivazione del servizio andiamo verso le 100 mila prenotazioni, un anziano su quattro nel Lazio ha già la sua prenotazione della prima e anche della dose di richiamo. Questo nel concreto significa che la persona sa dove andare, quando andare a che ora e ha già espresso il consenso informato. Ha già ricevuto un sms come memo con il codice ID della prenotazione e 72 ore prima riceverà un altro sms per ricordare la prestazione con tutte le info necessarie. E’ uno sforzo organizzativo imponente, siamo la prima Regione ad averlo fatto, abbiamo pagato sicuramente un duro battesimo del fuoco, ma sta procedendo velocemente verso l’obiettivo che è quello di fornire entro una settimana a tutti gli over 80 della Regione la loro doppia prenotazione. Rivolgo un invito a chi non è riuscito a prenotarsi nella giornata di ieri a farlo nei prossimi giorni poiché, come abbiamo detto, le prenotazioni rimarranno attive per i prossimi mesi. Coloro che per qualsiasi motivo dovessero essere impediti a recarsi il giorno della prenotazione per la vaccinazione sono pregati di comunicarlo secondo le indicazioni ricevute affinché siano evitati i cosiddetti ‘no show’. La macchina per tutelare i nostri anziani è partita e l’8 febbraio inizieranno le prime somministrazioni che andranno così ad aggiungersi ai circa 14 mila over 80 già vaccinati. Desidero rivolgere un ringraziamento a chi si è prodigato in queste ore per l’attivazione e l’implementazione del servizio di prenotazione che ha scontato delle difficoltà iniziali, ma ora gira a pieno regime.

Il vaccino Sputnik 

Sempre in tema di vaccini, l'assessore Alessio D'Amato ha poi aggiunto: "Lo studio dell’autorevole rivista scientifica ‘Lancet’ conferma la validità e l’efficacia del vaccino russo Sputnik. E’ ora importante che si proceda nelle autorizzazioni delle Autorità regolatorie. Avere un’arma in più in questa guerra è fondamentale, non c’è tempo da perdere”.

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento