Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

La Regione Lazio è "a lavoro per scenari su stoccaggio, distribuzione e somministrazione del vaccino" contro Covid-19

FOTO ANSA / FABIO FRUSTACI

Sono 1305 i nuovi casi di Coronavirus a Roma, pressocché stabili rispetto l'andamento degli ultimi giorni quando ieri erano stati segnalati 1362 positivi mentre il 16 novembre erano 1499.

Oggi, secondo i dati emersi dalla task force di Asl e ospedali del Lazio, su quasi 27 mila tamponi esaminati il 17 novembre (+1811 rispetto a ieri) si registrano 2866 casi positivi, certificando un aumento di 328 contagi nelle ultime 24 ore. Nelle ultime 24 ore, tuttavia, è drammatico il bilancio dei morti: 80, 21 in più rispetto il precedente picco fatto registrare proprio ieri.

Aumentano anche i guariti, 550 in più facendo così registrare un record. Resta stabile il rapporto tra positivi e i tamponi. Per quanto riguarda la situazione negli ospedali calano i ricoveri (-10), mentre salgono le terapie intensive (+10).

"La zona 'gialla' nel Lazio non è scontata, ma dipende dal rigore nei comportamenti", ha ammonito l'assessore alla sanità nel Lazio Alessio D'Amato. 

cb693636-ac96-4083-a230-b234b5b984d7-2

I casi Covid a Roma del 18 novembre

Nella Asl Roma 1 sono 549 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Cinquantacinque sono ricoveri. Si registrano quindici decessi con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 507 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Duecentoventicinque i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano ventuno decessi con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 249 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi con patologie. 

I contagi nelle province di Roma: il bollettino

Nella Asl Roma 4 sono 88 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 477 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano otto decessi con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 242 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi con patologie.

754 casi e 10 decessi nelle altre città del Lazio

Nelle province si registrano 754 casi e sono sedici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 244 i nuovi casi e si tratta di un caso di rientro dalla Lombardia e casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 73, 76 e 83 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 343 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 71 e 96 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 88 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano nove decessi di 57, 78, 80, 81, 83, 85, 85, 85 e 93 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 79 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 84 e 93 anni con patologie

Nel Lazio 73491 i casi positivi 

Superano quota 73mila i casi positivi nel Lazio nelle ultime 24 ore: sono, infatti, 73491 i contagiati contro i 71255 di ieri. Diminuiscono i ricoverati: sono 3056 contro i 3066 di martedì. Salgono di 10 unità il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono quindi 318 nelle ultime 24 ore.

Mentre, sempre rispetto al 17 novembre, sono 1819 le persone decedute, contro le 1739 delle ultime 24 ore precedenti. Superano quota 16mila i guariti: sono infatti 16755. Il totale dei casi esaminati è a 92085 unità.

Edin Dzeko ancora positivo al Covid

Lazio al lavoro per scenari su vaccino

La Regione Lazio è "a lavoro per scenari su stoccaggio, distribuzione e somministrazione del vaccino" contro Covid-19. Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato. 

"I ritardi nelle forniture dei vaccini antinfluenzali sono dovuti a difficoltà produttive a livello mondiale. E' in arrivo nel fine settimana una fornitura da 73 mila dosi". Lo annuncia l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Ad oggi - fa il punto - le dosi somministrate sono oltre un milione, con una copertura dei soggetti di età superiore ai 65 anni pari al 50%, della fascia d'età compresa dai 60 ai 64 anni pari al 45% e degli altri soggetti a rischio, come da circolare ministeriale, pari al 54%".

"Nella terapia intensiva del reparto Covid piove e crollano pezzi di intonaco"

L'ultimo bollettino dello Spallanzani: "Ricoverati 250 pazienti, 43 in Terapia Intensiva"

L'ultimo bollettino dello Spallanzani di Roma dice che "In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 250 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2". 43 sono invece i pazienti in Terapia Intensiva. A questa mattina, invece, i pazineti dimessi o trasferiti a domicilio o presso altre strutture, sono 1224. 

Milinkovic Savic positivo al Coronavirus

Articolo aggiornato alle 17:25 del 18 novembre 2020

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento