Coronavirus, a Roma 886 nuovi casi: sono 1488 in totale nel Lazio. I dati del 10 dicembre

D'Amato: "Aumentano i tamponi, i casi positivi e i decessi, mentre i guariti superano i casi positivi"

Sono 886 i nuovi casi di Coronavirus a Roma. La Capitale resta così ancora sotto quota 900: ieri erano infatti 808 i nuovi casi, mentre 824 quelli dell'8 dicembre.

Oggi su quasi 16 mila tamponi nel lazio (+2.192) si registrano 1488 casi positivi (+191). Sono invece 68 i decessi (+35) e ben 4471 i guariti nelle ultime 24 ore. "E' previsto un valore Rt in calo e sotto l'1", sottolinea l'assessore alla sanità Alessio D'Amato che spiega: "Diminuisce l'incidenza e migliorano sensibilmente il tasso di occupazione dei posti letto covid e delle terapie intensive, mentre è  regolare l'indagine epidemiologica per l'85% dei casi".

"Aumentano i tamponi, i casi positivi e i decessi, mentre i guariti superano i casi positivi. - conclude D'Amato - I risultati dimostrano che il rigore paga e non bisogna abbassare la guardia". 

10 dicembre-2

I casi Covid a Roma del 10 dicembre

Nella Asl Roma 1 sono 434 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Trentotto casi sono ricoveri. Si registrano dodici decessi con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 315 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centoquarantuno sono i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano quindici decessi con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 137 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Otto sono ricoveri. Si registrano undici decessi con patologie. 

I nuovi contagi nella provincia di Roma 

Nella Asl Roma 4 sono 64 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. si registra un decesso con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 90 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano undici decessi con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 152 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano nove decessi con patologie. 

296 casi e nove decessi nelle altre città del Lazio

Nelle province si registrano 296 casi e sono nove i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 117 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 72, 73 e 79 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 121 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 67 e 85 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 21 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi 58, 90 e 90 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 37 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 94 anni con patologie

Nel Lazio 90767 i casi positivi

Tornano sotto quota 91mila i casi positivi nel Lazio: sono 90767 i contagiati contro i 93818 del 9 dicembre. Dimuisce anche il numero dei pazienti ricoverati: sono quindi 3036 contro i 3109 di mercoledì. 
Scende di tre unità il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono quindi 339 contro i 342 del giorno precedente.

Mentre, sempre rispetto al 9 dicembre, sono 2820 le persone decedute contro i 2734 di ieri. Superano quota 42mila i guariti: sono infatti 42344 contro i 37.873 di mercoledì. Il totale dei casi esaminati superano quota 135mila: sono oggi 135913.

Il volo New York - Roma 

È atterrato ieri mattina poco prima delle 8 all'aeroporto di Fiumicino da New York il primo dei tre voli settimanali Alitalia Covid-tested da e per il "John Fitzgerald Kennedy" programmati in via sperimentale, salvo proroghe, fino al 15 febbraio 2021. A bordo del volo AZ609 un centinaio di passeggeri che, nelle 48 antecedenti la partenza dagli Stati Uniti o direttamente in aeroporto prima dell'imbarco, hanno effettuato il test antigenico comprovante la negatività al Covid.

Ultimato lo sbarco, tutti i passeggeri dovranno ora sottoporsi ad un nuovo test antigenico che verrà eseguito presso le strutture di testing rapido allestite da Aeroporti di Roma e già operative al Leonardo da Vinci con il supporto della Regione Lazio. Si tratta quindi di un doppio controllo che esenterà così i passeggeri dall'obbligo di quarantena al momento dell'ingresso in Italia.

Aggiornato alle 16:38 del 10 dicembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento