menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, a Roma città 519 nuovi positivi: 1044 nel Lazio. I dati di oggi 1 marzo 2021

Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%. Diminuiscono i casi, aumentano decessi, ricoveri e terapie intensiva

Oltre 500 nuovi casi di Coronavirus a Roma città (519), più di 300 nel resto dei Comuni della provincia di Roma (305) e 220 nel resto del Lazio. Sono 1044 i nuovi casi positivi di Covid19 nel territorio regionale alla data di lunedì 1 marzo. Dati che devono tenere contro di oltre 6mila tamponi in meno effettuati alla giornata di domenica. 

"Su oltre 9 mila tamponi nel Lazio (-6.069) e oltre 6 mila antigenici per un totale di oltre 15 mila test, si registrano 1.044 casi positivi (-297), 28 i decessi (+16) e +1.094 i guariti - il commento dell'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato - . Diminuiscono i casi, mentre aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è sotto al 6%. I casi a Roma città sono a quota 500. Oggi andiamo verso il record con oltre 15 mila vaccini somministrati in un giorno. Superati i 20 mila operatori delle scuole e i 16 mila operatori delle forze dell’ordine vaccinati. Aumentano i ricoveri un segnale di forte attenzione". 

Coronavirus: bollettino 1 marzo 2021

Nel complesso, alla giornata dell'1 marzo sono 35723 gli attuali casi positivi Coronavirus nella regione Lazio. Di cui 33660 sono in isolamento domiciliare, 1840 sono ricoverati non in terapia intensiva, 223 sono ricoverati in terapia intensiva. 5911 sono i pazienti deceduti e 193638 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 235272 casi. 

Coronavirus 01.03.2021-2

Coronavirus a Roma 1 marzo 2021: i dati 

Nella Asl Roma 1 sono 204 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono tre i ricoveri. Si registrano sette decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 288 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono novantotto i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano cinque decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 27 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie. 

Covid19 nei Comuni della provincia di Roma

Nella Asl Roma 4 sono 27 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 154 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 6 sono 124 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie. 

SarsCov2 nel resto del Lazio 

Nelle province si registrano 220 casi e sono sei i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 76 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 46 anni con patologie. nella Asl di Frosinone si registrano 97 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano tre decessi di 73, 77 e 85 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 41 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 90 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 6 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 81 anni con patologie. 

Il bollettino dello Spallanzani 

All’Istituto Spallanzani di Roma sono ricoverati "131 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2". Lo sottolinea il bollettino numero 396 dello Spallanzani. "Sono 23 i pazienti ricoverati in terapia intensiva - proseguono i medici - mentre i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 2053".

Made with Flourish

Made with Flourish

Tamponi gratuiti per gli studenti: il video 

Tamponi agli studenti de La Sapienza

E' stato inaugurato stamattina, lunedì 1 marzo, il punto sanitario allestito all’interno della città universitaria dal Policlinico Umberto I. In coda in attesa del proprio turno diversi studenti, tra chi spera di poter tornare alle lezioni in presenza e chi, avendo contatti con molti studenti perché borsista, sceglie di poter lavorare con maggiore sicurezza: “Lo faccio prima per gli altri, poi per me stessa”.

All’avvio dell’attività di screening, la rettrice dell’università La Sapienza Antonella Polimeni, l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato e il direttore generale del Policlinico Umberto I Fabrizio d'Alba.

Sarà possibile sottoporsi ai tamponi gratuitamente dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 16, dietro prenotazione e su base volontaria. Le attività di screening si svolgono con il supporto degli studenti tirocinanti delle professioni sanitarie. Maggiori informazioni disponibili sul sito Sapienza: https://www.uniroma1.

Lazio prima regione per vaccinazioni over 80

Roma, 1 mar. - "Sugli over 80 il Lazio si conferma per copertura vaccinale la prima Regione italiana con oltre 120mila vaccinazioni eseguite e Viterbo e' la provincia con il maggior numero degli over 80 vaccinati circa il 40% dell'intera popolazione target". Lo dichiara, in una nota, l'assessore alla Sanita' della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "Da venerdi' 5 marzo alle ore 00.00 sara' possibile sulla piattaforma prenota vaccini Covid prenotare anche per coloro che hanno 79 e 78 anni ovvero i nati nel 1942 e 1943- continua D'Amato- Questa modalita' ci consente di non perdere tempo e andare direttamente alle doppie prenotazioni della prima e della seconda dose di vaccino con i primi slot disponibili. Nel momento in cui verranno completati gli slot passeremo alle fasce successive di eta' in ordine anagrafico".

Vaccinare i vulnerabili 

“E’ stato raggiunto l’accordo con la medicina territoriale per vaccinare anche i soggetti vulnerabili dai medici di medicina generale (MMG) con i farmaci a mRNA - si legge in una nota dell'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio - . Questa ulteriore indicazione si aggiunge a quella relativa alla popolazione under 65 anni, iniziata a partire da oggi, e consente ai mmg di partecipare in modo pro attivo anche alla vaccinazione prioritaria dei soggetti estremamente vulnerabili. Al fine di facilitare il compito la Regione mette a disposizione delle Asl e dei singoli medici l’elenco dei loro assistiti che rientrano nelle categorie previste dalla circolare del Ministero della Salute.

A questi elenchi andranno aggiunti i soggetti eleggibili a seguito di valutazione clinica del professionista. Si ribadisce che i medici devono in ogni caso assicurare la vaccinazione dei loro assistiti. Il medico titolare della scelta per tanto o provvede direttamente alla vaccinazione degli assistiti o delega per la funzione un collega o altro sostituto. E’ a suo carico in ogni caso la predisposizione degli elenchi degli assistiti e l’anamnesi. Questo addendum all’accordo con i medici di medicina generale è un ulteriore passo per estendere la campagna vaccinale ed è stato sottoscritto da tutte le sigle sindacali FIMMG, SNAMI, INTESA SINDACALE e SMI”

“Adesso quello che serve sono le dosi - commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato - poiché con l’accordo dei medici di base possiamo arrivare ad un milione di somministrazioni al mese ovvero oltre 30 mila al giorno però servono i necessari quantitativi dei vaccini che oggi non abbiamo". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento