menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, a Roma 41 nuovi casi: sono 51 in totale nel Lazio. I dati Asl del 17 agosto

Per i casi di rientro da Grecia, Croazia, Spagna e Malta sono attivi sul territorio anche 18 drive-in ad accesso diretto senza prenotazione e gratuiti

Sono 41 i nuovi casi di coronavirus a Roma e dieci nella provincia della Capitale. Dei 51 contagi nel Lazio nelle ultime 24 ore, la metà è di importazione: sei i casi di rientro dalla Sardegna con link a una festa a Porto Rotondo, otto gli operatori sanitari riferiti al cluster della casa di cura delle Ancelle Francescane del Buon Pastore (Asl Roma 1).

I casi di importazione o che riguardano giovani di rientro da vacanze sono invece così divisi: dieci dalla Grecia (quattro da Corfù), otto i casi di rientro dalla Spagna, tre i casi dalla Croazia, due casi dall'Ucraina, due casi da Malta e un caso dalla Francia.

Gli ultimi casi a Roma

Nella Asl Roma 1 sono ventinove i casi nelle ultime 24h e tra questi sei sono casi di rientro dalla Sardegna con un link ad una festa a Porto Rotondo. Undici i casi intercettati ai drive-in e di rientro dalle località turistiche, sei dalla Spagna, quattro dalla Grecia e uno dalla Croazia. Due i casi individuati in accesso al Pronto soccorso. Sono 8 i casi di operatori sanitari riferiti al cluster individuato nella casa di cura delle Ancelle Francescane del Buon Pastore dove è in corso l’indagine epidemiologica e si stanno completando i trasferimenti dei pazienti positivi dalla struttura che è posta in isolamento.

Nella Asl Roma 2 sono sei i casi nelle ultime 24h e tra questi due i casi da Ucraina, un caso da Grecia e un caso con un link ad un caso già noto e isolato.

Nella Asl Roma 3 sono sei i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di una ragazza originaria dell’Equador e di rientro da un viaggio a Malta. Un caso di un uomo originario del Perù e di rientro da un viaggio a Malta. Un caso di un ragazzo di 19 anni di rientro dalla Croazia, una donna di 87 anni e un uomo di 82 anni individuati in accesso al Pronto soccorso e un caso di un ragazzo di 25 anni di rientro da un viaggio in Francia.

I contagi nella provincia di Roma del 17 agosto

Nella Asl Roma 5 sono due i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di una donna di rientro da un viaggio in Croazia con un passaggio a Vienna, in corso il contact tracing internazionale.

Nella Asl Roma 6 sono otto i casi nelle ultime 24h e tra questi tre ragazze e un ragazzo di rientro dal viaggio scolastico a Corfù (Grecia) riferibile all’associazione Scuolazoo. Un caso di una bambina di 8 anni residente in Spagna  è in corso l’indagine epidemiologica. Un caso di una donna di rientro da un viaggio in Spagna (Malaga) e un caso di una ragazza di rientro da un viaggio in Grecia. Infine per quanto riguarda le province si registrano zero casi e zero decessi nelle ultime 24h

D'Amato: "Test a Fiumicino e Ciampino procedono"

"Dopo l'aeroporto di Fiumicino sono partiti anche a Ciampino i test rapidi, i viaggiatori ringraziano i nostri operatori sanitari per la professionalità che stanno dimostrando. - sottolinea l'assessore alla sanità D'Amato - Il sistema sta funzionando e siamo pronti ad esportare il 'modello di Roma' per la sicurezza in aeroporto a chi ce lo richiede. Un ringraziamento particolare alla società Aeroporti di Roma (ADR) e al Ministero della Salute. Per i casi di rientro da Grecia, Croazia, Spagna e Malta sono attivi sul territorio anche 18 drive-in ad accesso diretto senza prenotazione e gratuiti". 

Trovati positivi in aeroporto 

In mattinata è stato individuato ai test che si stanno svolgendo all'aeroporto di Fiumicino il primo caso positivo. Si tratta di un giovane di Pescara di ritorno da Malta con un volo Ryanair. "Avviato il contact tracing. In corso la notifica alla Asl abruzzese. Il giovane è già stato avvisato telefonicamente e posto in isolamento", spiega la Regione Lazio.

Nel pomeriggio il secondo caso, una giovane romana positiva al tampone rapido. Era di rientro all'aeroporto di Fiumicino e proveniente dalla Grecia (Skiathos) con scalo ad Atene. La ragazza è asintomatica, sta bene ed stata posta in isolamento. Un terzo caso riguarda invece un ragazzo francese proveniente dalla Croazia (Spalato), è asintomatico e sta bene. 

"Per tutti sono scattate le procedure di contact tracing previste dai protocolli operativi della sanità aeroportuale. Le procedure si sono svolte in completa sicurezza e un idoneo mezzo del 118", comunica l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio. Nel frattempo sono partiti i test anche all'aeroporto di Ciampino.

A Roma 8 casi da una festa a Porto Rotondo

La Asl Roma 1 comunica la positività di 6 ragazzi di rientro da Porto Rotondo. Altri due, invece, erano stati individuati il 16 agosto. "Si tratta di due gruppi distinti che hanno in comune una festa a Porto Rotondo nella giornata dell'8 Agosto", spiega l'Unità di Crisi regionale.

I casi di coronavirus in tutta al Regione Lazio

Al momento sono 1284 gli attuali positivi al Covid-19 nel Lazio. Di questi, 204 sono ricoverati, 9 sono in terapia intensiva e 1071 sono in isolamento domiciliare. Il numero dei morti, invece, da inizio pandemia è di 870 persone mentre sono 6973 i guariti in totale. Da marzo sono stati registrati 9127 casi in tutta la Regione.

Coronavirus Roma: il bollettino dello Spallanzani del 17 agosto

L’INMI Spallanzani ha diramato il bollettino medico n. 200 del 17 Agosto: "In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 59 pazienti. Di questi 49 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2, 10 sottoposti ad indagini. 3 pazienti necessitano di terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 590".

Ad agosto casi in aumento a Roma

I numeri parlano chiaro. Se nei primi otto giorni di agosto, a Roma, c'era una media di 9,5 nuovi casi di coronavirus al giorno dal 9 agosto al 17 agosto la curva è tornata a risalire: negli altri otto giorni del mese si sono registrati nella Capitale 182 nuovi contagi, per una media di 22,75 nuovi pazienti al giorno. Numeri in aumento per due motivi secondo la Regione Lazio: i rientri dalle vacanze e un nuovo, improvviso, cluster in una casa di riposo di Roma.   

Regione: "Drive-in sette giorni su sette"

"Considerato l'iper afflusso di domenica 16 agosto al drive-in del San Giovanni sono aperti anche il drive-in del Forlanini e quello del Santa Maria della Pietà che al momento sono praticamente vuoti. Da lunedì tutti i drive-in sono operativi 7 giorni su 7 (dalle ore 9 alle ore 18)".

Così in una nota l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato. "Sono partiti questa mattina i test all'Aeroporto di Fiumicino che è il primo scalo internazionale italiano a partire con i test e voglio ringraziare ADR e il Ministero della Salute -aggiunge D'Amato -. Da lunedì al via i test anche a Ciampino. Si tratta di uno sforzo straordinario poiché stiamo parlando della metà dell'intero traffico italiano. Chiediamo comprensione per le attese, da domani migliorerà la performance e martedì andremo a pieno regime".

Articolo aggiornato alle 17:10 del 17 agosto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento