Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Diminuiscono i casi nei Comuni della provincia. Nel Lazio eseguiti 10mila tamponi. D'Amato: "Il valore RT è a 0.54 e una valutazione di bassa diffusione"

Aumentano i casi di Coronavirus a Roma città, diminuiscono quelli nei Comuni della provincia della Capitale. Sono infatti 131 i nuovi positivi al Covid19 nella Capitale (86 quelli di mercoledì). Diminuiscono invece i contagi nei Comuni della provincia romana, 21 quelli di giovedì, mentre 24 ore prima erano stati 43. Ventinove nelle città capoluogo di provincia per un totale di 181 nuovi casi di SarsCov2 in tutto il Lazio. 

Coronavirus a Roma il 17 settembre 2020

In particolare, nella Asl Roma 1 sono 50 i casi nelle ultime 24h e di questi sei sono casi di rientro, quattro con link dalla Sardegna, uno dalla Puglia e uno dalla Romania. Ventidue sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 2 sono 76 i casi nelle ultime 24h e tra questi quattordici i casi di rientro, uno con link dalla Sardegna, quattro dal Bangladesh, due dall’Ecuador, uno dall’Egitto, uno dall’Inghilterra e nove con link alla comunità del Perù. Quindici sono contatti di casi già noti e isolati. Due i casi con link a stabile via del Caravaggio dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 3 sono 5 i casi nelle ultime 24h e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. 

Coronavirus nei Comuni della provincia di Roma

Per quanto concerne i Comuni della provincia romana, nella Asl Roma 4 sono 5 i casi nelle ultime 24h e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 9 i casi nelle ultime 24h e si tratta di un caso di rientro dall’Abruzzo, due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione e quattro sono contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 6 sono 7 i casi nelle ultime 24h e si tratta di due casi di rientro uno con link dalla Sardegna e uno dalla Rep. Dominicana. Due sono i contatti di casi già noti e isolati e due casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. 

Covid19 nei capoluoghi di provincia

Nelle province si registrano 29 casi e zero decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono quindici i casi e si tratta di un caso di rientro dalla Sicilia, tre hanno un link al cluster del mercato ittico dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl di Frosinone si registrano due casi e si tratta di un caso individuato in accesso al pronto soccorso. Nella Asl di Rieti si registrano otto casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Viterbo si registrano quattro casi e si tratta di un contatto di caso già noto e isolato e tre casi hanno un link familiare tra loro.

Il commento dell'assessore D'Amato 

“Su quasi 10 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 181 casi di questi 131 sono a Roma e due decessi - il commento dell'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato - . Il valore RT è a 0.54 e una valutazione di bassa diffusione. Oggi incontro in Regione con il prof. Crisanti per istituire una task force sulle scuole". 

Il bollettino dello Spallanzani del 17 settembre

All’Istituto Spallanzani di Roma sono ricoverati “91 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. 9 pazienti necessitano di terapia intensiva”. Lo comunica, nel bollettino medico diffuso in mattinata, l’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani aggiungendo che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 685”. 

Il Ministro Speranza a Porta a Porta 

"L'accordo con Astrazeneca in cui l'Italia è protagonista, è uno dei sette vaccini su cui sta investendo l'Europa. Siamo cauti perchè per ora ci sono solo 'candidati vaccini' ma questi contratti parlano chiaro: quello con Astrazeneca parla di 300 milioni di dosi entro fine anno e per l'Italia significa 3 milioni di dosi - le parole del ministro della Salute Roberto Speranza alla trasmissione Porta a Porta -. Gli investimenti incredibili che si stanno facendo, penso che ci porteranno a un certo punto a un risultato positivo".

Chiusa due giorni scuola dell'infanzia 

Alunno positivo all'asilo di Villa De Sanctis

Coronavirus che non ha lasciato indenne le scuole, come nel caso di un asilo in zona Villa De Sanctis: "Si informano le famiglie del plesso infanzia Guattari che ci è stata comunicata la positività al tampone covid per un alunno/a della sezione A della scuola in questione - si legge sul portale dell'IC Simonetta Salacone -. Il referente Covid della Asl ha pertanto disposto la quarantena per tutti gli adulti e i bambini che hanno avuto contatti diretti con l'alunno/a: quindi per tutti i bambini/e e per le insegnanti della sezione A, per le collaboratrici scolastiche in servizio nel plesso. Per i medesimi verrà effettuato il tampone venerdì 18 settembre nei locali della scuola. Daremo comunicazioni più precise in merito non appena ci verranno fornite dalla Asl. Si comunica inoltre che per esigenze organizzative e cautelative, il plesso della scuola infanzia Guattari resterà chiuso nei giorni 17 e 18 settembre".  

Messe sospese a Magliana 

Sacerdoti positivi alla parrocchia a Magliana

A destare preoccupazione i casi positivi al SarsCov2 registrati in una parrocchia in zona Magliana: "A causa della sopravvenuta positività di tutti i sacerdoti della parrocchia al Covid - si legge sulla pagina Facebook della Parrocchia di San Gregorio Magno di piazza Certaldo - e non potendo più contare sull’aiuto dei sacerdoti delle parrocchie vicine, che in queste due settimane ci hanno gentilmente sostituito, dobbiamo NECESSARIAMENTE sospendere le celebrazioni della Santa Messa feriale e festiva fino alla completa guarigione. La chiesa rimane comunque aperta per la preghiera dalle 7.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00 ma non saranno presenti i sacerdoti. Comunicheremo la ripresa appena ne avremo di nuovo la possibilità. Grazie a tutti".

Classe in quarantena a Monterotondo

Da Roma alla sua provincia anche Monterotondo si trova alle prese con un caso di un alunno di una scuola media positivo al Coronavirus con una classe dell'Istituto Comprensivo Espazia in quarantena. "I protocolli sanitari previsiti dal Ministero della Pubblica Istruzione sono stati già attivati dalla Scuola - rassicura il Sindavo Varone - che in accordo con la Asl Rm5, ha comunicato all'intera classe di rimanere a casa e ha avvisato le famiglie interessate, chiedendo anche di monitorare l'eventuale sintomatologia dei bambini/e".

Il modello voli Covid Free sulla BBC 

“Tickets, passport and compolsuring negative test result. Welcome on board europe first Covid free flight!” E’ il messaggio rassicurante con cui la BBC ha annunciato la partenza ieri dall’Aeroporto di Fiumicino dei primi voli Covid Free. Una sperimentazione, prima in Europa, per mettere in sicurezza il trasporto aereo e permettere una ripresa del settore. L’iniziativa partita per due voli sulla tratta Roma-Milano vede la collaborazione della Regione Lazio, AdR e Alitalia. I nuovi voli Covid Free dall’Italia e i suoi test aeroportuali potrebbero essere il modo per evitare la quarantena di massa della Gran Bretagna e di altri e per attirare i passeggeri a bordo? E’ la domanda del giornalista Mark Lowen che ha firmato il servizio della BBC. L'Italia e il Lazio sono pronti per aprire la strada a un cielo sicuro e libero dalla pandemia”.

Test rapidi antigenici 

Si è svolto ieri il tavolo tecnico presso la Direzione regionale Salute che ha esaminato il documento relativo al test rapido per l’identificazione dell’antigene del virus SARS CoV-2. A seguito del tavolo verrà emanata una direttiva per procedere all’abilitazione al test rapido antigenico delle strutture sanitarie private autorizzate all’esercizio per l’attività di diagnostica di laboratorio con settori specializzati per microbiologia virologia e immunologia nel rigoroso rispetto delle procedure di contenimento, del corretto utilizzo dei dpi, e nella garanzia di percorsi separati, sul modello di quanto già accade per i test sierologici. 

Verranno indicate nel documento le metodiche, che sono quelle validate dall’Istituto Nazionale di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani, e che si stanno utilizzando presso gli Aeroporti di Roma. Verrà inoltre indicata una tariffa calmierata di riferimento (13,94 euro) che dovrà essere esposta al pubblico con l’impegno di prenderne atto. In caso di positività al test dovrà essere eseguito il tampone molecolare presso i drive-in regionali, che fanno riferimento alla rete regionale Coronet validata dall’Istituto Spallanzani, muniti del referto di positività al test antigenico, di tessera sanitaria e ricetta dematerializzata. 

Così come avviene già oggi per i test sierologici in fase di accettazione all’esame di laboratorio la struttura deve obbligatoriamente inserire sul proprio sistema l’identificativo individuale e fornire le credenziali per il ritiro del referto online. In caso di esito positivo dell’esame si deve obbligatoriamente contattare il proprio medico di medicina generale e il Sisp della Asl territorialmente competente per eseguire il tampone molecolare.

“Questa possibilità oggi è intervenuta grazie alla validazione avuta del test dall’Istituto Spallanzani e alla massiccia attività messa in campo negli aeroporti di Roma, il porto di Civitavecchia e nei numerosi drive-in regionali. Tale metodologia - commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato - consentirà di ampliare la rete di testing per screening consentendo di recarsi presso le strutture private abilitate con oneri a carico dell’utente. Rimane gratuita e quindi a carico del Servizio sanitario regionale tutta l’attività nei drive-in e nella rete Coronet sia per i test rapidi antigenici che per i tamponi molecolari. Inoltre si sta completando la gara assieme alla Regione Veneto per acquisire un milione di test rapidi antigenici da utilizzare nell’attività di screening soprattutto nelle scuole”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle ore 17:45 del 17 settembre. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento