menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Coronavirus, a Roma 484 nuovi casi: sono 1014 nel Lazio. I dati del 6 febbraio

D'Amato: "Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 3%". Speranza ha firmato il decreto che autorizza la distribuzione degli anticorpi monoclonali

Sono 484 i nuovi casi di Coronavirus a Roma, in lieve calo rispetto ai 507 di ieri, ed i 582 di giovedì. E' quanto emerso dal bollettino dei contagi sulla diffussione del Covid-19 nella Capitale e nel resto della regione.

Oggi su oltre 10 mila tamponi nel Lazio, 754 meno del 5 febbraio, e oltre 17 mila antigenici per un totale di quasi 28 mila test, si registrano 1.014 casi positivi, ossia 127 in meno rispetto a venerdì. Nelle ultime 24 ore, invece, si contano 38decessi e 1.354 guariti.

"Diminuiscono i casi e le terapie intensive, mentre aumentano i decessi e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 3%", spiega l'assessore alla sanità laziale Alessio D'Amato che poi aggiunge: "Voglio lanciare un appello al rispetto del distanziamento e all'utilizzo della mascherina altrimenti ci troveremo costretti di nuovo a applicare misure restrittive".  

Nel Lazio sono 56.443 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 2.273 ricoverati, 270 in terapia intensiva e 53.900 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 149.818, i decessi 5.239 e il totale dei casi esaminati è pari a 211.500, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

6 febbraio-2

Made with Flourish

Made with Flourish

I contagi da Coronavirus a Roma del 6 febbraio 

Nella Asl Roma 1 sono 146 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Un caso è un ricovero. Si registrano otto decessi con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 239 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centotre i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano sei decessi con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 99 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono quattro i ricoveri. Si registrano sette decessi con patologie.

I nuovi positivi nelle province della Capitale

Nella Asl Roma 4 sono 38 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 99 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 110 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi con patologie.

283 casi nelle altre città del Lazio

Nelle province si registrano 283 casi e sono undici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 112 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 55, 66, 91 e 96 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 113 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano quattro decessi di 71, 76, 88 e 94 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 41 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 81, 94 e 95 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 17 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto

Oltre 200mila prentazioni per i vaccini

"Sono state superate abbondantemente le 203mila prenotazioni per i vaccini" anti-Covid "riservati alla fascia degli over 80 nel Lazio e sono circa 18 mila gli anziani già vaccinati. Lunedì si partirà con le somministrazioni per le persone già prenotate. Questo significa che, in meno di una settimana, nel Lazio oltre un anziano su 2 ha la sua doppia prenotazione per la prima e la seconda dose del vaccino e verrà avvisato con un Sms 72 ore prima della somministrazione. E' un risultato importante che garantirà la messa in sicurezza delle fasce di età maggiormente esposte".

Lo dichiara in una nota l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, preannunciando che "sarò presente all'inaugurazione del nuovo Centro vaccinale di Rieti".

"Le prenotazioni - aggiunge l'assessore - rimarranno aperte anche nelle prossime settimane e, se avessimo più dosi a disposizione, potremmo anticipare coloro che sono si sono prenotati più in là. Il Lazio è la prima tra le grandi Regioni ad avviare la campagna di massa sugli over 80".

Il bollettino dello Spallanzani

In questo momento sono ricoverati all'Inmi Spallanzani di Roma "126 pazienti positivi al tampone per Sars-Cov-2. Sono 27 i pazienti che necessitano di terapia intensiva", si legge nel bollettino numero 373 dello Spallanzani. "I pazienti dimessi, trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali, sono a questa mattina, 1.938", concludono i medici.

Speranza firma l'ordinanza

 "Sulla base delle indicazioni dell'Agenzia Italiana del Farmaco e del parere del Consiglio Superiore di Sanita' ho firmato il decreto che autorizza la distribuzione degli anticorpi monoclonali. Cosi' abbiamo, insieme ai vaccini, una possibilita' in piu' per contrastare il CoVid-19". Roberto Speranza, ministro della Salute, lo scrive su Twitter.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento