menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ANSA/ EMANUELE VALERI

ANSA/ EMANUELE VALERI

Coronavirus a Roma e nel Lazio, il bollettino dei nuovi contagi: i dati del 17 marzo

Continua a crescere di giorno in giorno la pressione sui reparti di terapia intensiva

Continua l'impennata di casi di Coronavirus a Roma. Sono 850 i nuovi casi nella Capitale segnalati nel bollettino Covid del Lazio del 17 marzo, a fronte dei 777 di ieri. Nell'ultima settimana (9-15 marzo) sono stati 5671 contagi, quella precedente 4456 e 3755 ancora prima. Sono 296 i pazienti nelle terapie intensive dei reparti dei plessi regionali, due più di ieri.

Oggi su oltre 17 mila tamponi nel Lazio (3.291 più di quelli di martedì) e oltre 21 mila antigenici per un totale di oltre 39 mila test, si registrano 1.728 casi positivi, ossia 231 in più di ieri. Nelle ultime 24 ore, inoltre, sono stati segnalati 20 decessi e 1.723 i guariti. "Diminuiscono i decessi, mentre aumentano i casi, i ricoveri e le terapie intensive. - spiega l'assessore alla sanità laziale Alessio D'Amato - Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4%".

D'Amato assicura anche che la Regione è "pronta a riprendere vaccinazioni con AstraZeneca appena ci sarà via libera Aifa": "Il piano prevede di riprogrammare in automatico gli utenti con un preavviso di 48 ore presso gli stessi siti vaccinali completando il percorso di recupero in una settimana. Il cittadino riceverà un sms con la data, l'orario e il luogo della vaccinazione che è lo stesso dove si era prenotato". 

Stando al bollettino di oggi, nel Lazio sono 44.279 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 2.408 ricoverati, 296 in terapia intensiva e 41.575 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 210.023, i decessi 6.255 e il totale dei casi esaminati è pari a 260.557.

covid 17 marzo-2

Made with Flourish

Made with Flourish

I casi Covid a Roma del 17 marzo

Nella Asl Roma 1 sono 434 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono ventidue i ricoveri. Nella Asl Roma 2 sono 338 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono centonove i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano quattro decessi di 71, 76, 87 e 88 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 78 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

I contagi nelle altre province di Roma

Nella Asl Roma 4 sono 104 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 128 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 62, 78, 80 e 87 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 152 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sei decessi di 71, 78, 78, 83, 84 e 96 anni con patologie.

494 positivi nelle altre città del Lazio

Nelle province si registrano 494 casi e sono sei i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 140 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 75, 80, 81 e 91 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 219 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registra un decesso di 88 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 82 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 54 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 53 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto

La situazione negli ospedali

Continua a crescere di giorno in giorno la pressione sui reparti di terapia intensiva in Italia. La percentuale media nazionale di occupazione dei posti letto da parte di pazienti Covid nelle rianimazioni continua a salire, raggiungendo il 36%, ben oltre la soglia critica fissata al 30% dal ministero della Salute, come certificano gli ultimi dati dell'Agenzia per i servizi sanitari (Agenas), aggiornati a ieri sera. Nel dettaglio, sono 13 le Regioni e Province autonome che 'sforano' oltremodo il livello critico, con percentuali in costante ascesa per molte, tra queste anche il Lazio.

Il bollettino dello Spallanzani del 17 marzo

In questo momento sono ricoverati all'Inmi Spallanzani di Roma 185 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2, 6 più di ieri. Lo evidenzia il bollettino dell'Istituto capitolino per le malattie infettive. Sono 24 i pazienti ricoverati in terapia intensiva (1 meno di ieri). A questa mattina sono 2.147 i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento