menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus a Roma e nel Lazio: il bollettino dei nuovi contagi, i dati del 17 febbraio

Sono 239 i pazienti ricoverati in terapia intensiva (-14 rispetto a ieri). D'Amato: "Aumentano i decessi, mentre diminuiscono i casi"

Calano nuovamente i nuovi casi di Coronavirus a Roma. Sono infatti 349 i positivi di oggi, a fronte dei 574 di ieri, ma il dato regionale non fa dormire sonni tranquilli perché, come sostiene l'assessore alla sanità regionale Alessio D'Amato: "Stimiamo un valore RT lievemente in aumento". 

Oggi su oltre 12 mila tamponi nel Lazio, 1.628 più di martedì, e oltre 16 mila antigenici per un totale di oltre 28 mila test, si registrano 871 casi positivi (203 nelle province di Roma), ossia 23 in più rispetto a ieri. Nelle ultime 24 ore, tuttavia, si sono registrati 55 morti, mentre sono 1.470 i guariti. "Aumentano i decessi, mentre diminuiscono i casi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 7%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende sotto al 3%. I dati dell'incidenza e i dati dei tassi di ospedalizzazione sono al di sotto delle soglie di allert", ha comune sottolineato D'Amato. 

Dopo i dati emersi dal bollettino del 17 febbraio, sono quindi 36.607 i casi positivi al Covid-19 nel Lazio. Di questi, 34.324 sono in isolamento domiciliare, 2.044 sono ricoverati non in terapia intensiva, 239 sono ricoverati in terapia intensiva (-14 rispetto a ieri), 5.593 sono deceduti e 179.630 sono guariti. 

17 febbraio-2

Made with Flourish

Made with Flourish

I casi Covid a Roma di oggi 

Nella Asl Roma 1 sono 139 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono sedici i ricoveri. Si registrano dodici decessi con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 146 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sessantotto i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano quindici decessi con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 64 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono tre i ricoveri. Si registrano sette decessi con patologie.

I casi nelle province della Capitale

Nella Asl Roma 4 sono 32 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 37 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 134 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie.

319 positivi nelle altre città del Lazio

Nelle province si registrano 319 casi e sono nove i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 67 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 71, 74 e 92 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 175 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano cinque decessi di 73, 73, 74, 85 e 90 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 43 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 85 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 34 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto

Il bollettino dello Spallanzani del 17 febbraio 

In questo momento sono ricoverati all'Inmi Spallanzani di Roma "123 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2". Lo sottolinea il bollettino numero 384 dello Spallanzani. "Sono 24 i pazienti ricoverati in terapia intensiva - proseguono i medici - mentre i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 1.998".

Ritardi con i vaccini Moderna

"Sono preoccupato per la riduzione delle forniture del vaccino Moderna e spero che sia uno stop solo momentaneo. Abbiamo bisogno di maggiori quantitativi per accelerare la copertura vaccinale tenendo conto che nei prossimi giorni partiremo anche con il personale della scuola". Lo sottolinea l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, facendo il punto sulle vaccinazioni effettuate nel Lazio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento