menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Coronavirus, a Roma 376 nuovi casi: sono meno di mille nel Lazio. I dati del 15 febbraio

Il Lazio è la prima Regione italiana per la percentuale degli over 80 vaccinati

Sono 376 i nuovi casi di Coronavirus a Roma, in ulteriore calo rispetto a quelli segnalati il 14 febbraio. Oggi , su oltre 11 mila tamponi nel Lazio (2.079 più di domenica), e oltre 4 mila antigenici per un totale di oltre 15 mila test, si registrano 760 casi positivi in tutta la regione, ossia 49 meno di ieri.

Nelle ultime 24 ore, invece, sono stati segnalati 34 decessi e 1.885 guariti. "Diminuiscono i casi, i ricoveri e le terapie intensive, mentre salgono i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%", ha spiegato l'assessore alla sanità laziale Alessio D'Amato. 

Nel frattempo è stata superata la quota delle 50 mila vaccinazioni agli over 80 anni nel Lazio. La vaccinazione per i più anziani prosegue senza alcun intoppo. Il Lazio è la prima Regione italiana per la percentuale degli over 80 vaccinati.

Nel Lazio sono 38.430 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 2.090 ricoverati, 254 in terapia intensiva e 36.086 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 176.129, i decessi 5.506 e il totale dei casi esaminati è pari a 220.065, secondo il bollettino aggiornato della Regione del 15 febbraio.

15 febbraio-2

Made with Flourish

Made with Flourish

I casi Covid a Roma del 15 febbraio 

Nella Asl Roma 1 sono 99 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono tre i ricoveri. Si registrano sei decessi con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 231 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Novantadue i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano sette decessi con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 46 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi con patologie.

I contagi nelle province della Capitale

Nella Asl Roma 4 sono 9 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 103 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 161 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie.

111 casi nelle altre città del Lazio

Nelle province si registrano 111 casi e sono undici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 50 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 82 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 41 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano cinque decessi di 63, 81, 83, 89 e 92 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 13 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 74, 83, 87 e 93 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 7 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 81 anni con patologie

Il bollettino dello Spallanzani del 15 febbraio

In questo momento sono ricoverati all'Inmi Spallanzani di Roma "127 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2". Lo sottolinea il bollettino numero 382 dello Spallanzani. "Sono 27 i pazienti ricoverati in terapia intensiva - proseguono i medici - mentre i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 1.986".

Vaccini over 80 in caserma

Al via le vaccinazioni anti covid degli over 80 nella caserma Magnasco, sede del compartimento della polizia stradale del Lazio. A somministrare i vaccini, Pfizer, saranno ogni giorno 6 medici e 10 infermieri della polizia di Stato.

"Una sede vaccinale con 12 postazioni che in collaborazione con ASL Roma2 punta a contribuire alla vaccinazione degli over 80 per accelerare la fine della pandemia - ha detto Antonia Pascaretta medico principale della polizia di Stato - Siamo pronti ad oggi con 180 vaccini al giorno per le prime tre settimane , dall'8 marzo inizieremo anche la somministrazione della seconda dose e l'obiettivo è arrivare a 360 dosi al giorno".

ReiThera non prima di settembre

"Non credo che prima di settembre saremo pronti con la produzione del vaccino ReiThera". Lo ha precisato il direttore sanitario dell'Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, ospite di RaiNews24, rispondendo alla domanda su quando sarà pronto il vaccino anti-Covid 'italiano' ReiThera-Spallanzani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento