Coronavirus, a Roma 921 nuovi casi: sono 1816 nel Lazio. I dati del 14 gennaio

D'Amato: "Ci attendiamo il Lazio in zona arancione con un valore Rt di poco sopra 1". Le buone notizie arrivano dagli ospedali: sono 13 i pazienti in meno ricoverati nelle terapie intensive

Tornano a salire, e di molto, i nuovi casi di Coronavirus a Roma. Stando al bollettino di oggi, 14 gennaio, sono 921 i nuovi contagi in città contro gli 846 di ieri e i 782 del 12 gennaio. In totale, nel Lazio, si sono registrati 1816 positivi, 204 in più rispetto a ieri, a fronte dei 14mila tamponi fatti, 327 in più rispetto a 24 ore fa. 

Sono 47 i decessi in un giorno e 2.012 i guariti. "Diminuiscono i ricoveri e le terapie intensive, mentre aumentano i casi e i decessi. - sottolinea l'assessore alla sanità laziale Alessio D'Amato - Il rapporto tra positivi e tamponi è a 12% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 5%. Ci attendiamo il Lazio in zona arancione con un valore Rt di poco sopra 1".

Le buone notizie arrivano dagli ospedali: sono 13 i pazienti in meno ricoverati nelle terapie intensive rispetto a ieri e 78 i pazienti in meno ricoverati negli altri reparti. 

dati covid 14 gennaio-2

I casi Covid a Roma e provincia del 14 gennaio 

Nella Asl Roma 1 sono 507 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano cinque decessi di 83, 84, 85, 89 e 91 anni con patologie.

Nella Asl Roma 2 sono 272 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centoventi i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano sette decessi di 73, 78, 80, 82, 85, 87 e 94 anni con patologie.

Nella Asl Roma 3 sono 142 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sei casi sono ricoveri. Si registrano quattro decessi di 62, 76, 78 e 91 anni con patologie. 

Nella Asl Roma 4 sono 124 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano dieci decessi di 72, 74, 81, 89, 91, 91, 92, 93, 96 e 98 anni con patologie.

Nella Asl Roma 5 sono 93 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 64, 68 e 90 anni con patologie.

Nella Asl Roma 6 sono 218 i casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Venti casi con link a RSA Villa Gaia di Nettuno e quindici i casi con link a struttura Villa Assunta di Lanuvio. Sono in corso le indagini epidemiologiche. Si registrano cinque decessi di 74, 75, 80, 87 e 93 anni con patologie.

I nuovi positivi nelle altre città del Lazio 

Nelle province si registrano 460 casi e sono tredici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 256 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 53, 74, 82 e 83 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 106 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano tre decessi di 74, 80 e 86 anni con patologie.

Nella Asl di Viterbo si registrano 61 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 87 e 89 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 37 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 77, 86, 90 e 95 anni con patologie

Il bollettino dello Spallanzani del 14 gennaio

In questo momento sono ricoverati all'Inmi Spallanzani di Roma "181 pazienti positivi al tampone per Sars-Cov-2". Lo sottolinea il bollettino di numero 350 dell'Istituto capitolino. "Sono 32 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, mentre quelli dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 1.769", concludono i medici.

Nel Lazio 77980 i casi positivi

Restano sotto quota 80mila i casi positivi nel Lazio: sono oggi 77.980 i contagiati contro i 78.223 del 13 gennaio. Diminuiscono i ricoverati: sono infatti 2.814. mentre ieri erano 2.892. Cala di molto il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono 295 contro i 313 di ieri e i 326 di martedì. Mentre sono 4306 i morti. Superano quota 100mila i guariti: sono quindi 103438. Il totale dei casi esaminati superano quota 185mila: sono oggi 185724 .

Vaccino anti Covid

Prosegue a pieno regime l'attività di vaccinazione nel Lazio. "L'attività sta tenendo conto delle dosi necessarie per i primi richiami che inizieranno a metà mese", ricorda D'Amato. "Presto in campo i medici di medicina generale per gli over 80 anni che nella nostra Regione sono oltre 460mila, con loro si inizierà con il vaccino Moderna".

Le prossime consegne del vaccino Pfizer sono previste per il 18 e il 25 gennaio. Inoltre, "sono state definite, con il contributo delle Società scientifiche dei farmacisti ospedalieri, le modalità operative per la distruzione dei residui delle fiale già utilizzate. Alle fialette, una volta prelevate tutte le dosi, verrà aggiunta una sostanza colorante (Eosina o Blu di metilene) in modo tale da rendere evidente e inutilizzabile il residuo che sarà poi distrutto".

Articolo aggiornato alle 16:50 del 14 gennaio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento