Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Coronavirus, a Roma 841 nuovi casi: sono oltre 1800 nel Lazio. D'Amato: "Zona rossa possibile"

L'Unità di Crisi Covid-19: "I dati del contagio sono in aumento e raggiungono i livelli di due mesi fa, con un trend di crescita rispetto alle due settimane precedenti"

Foto Ansa

Brusca impennata di contagi da Coronavirus a Roma. Sono infatti oltre ottocento i nuovi positivi nella Capitale registrati emersi nel bollettino della Regione Lazio sul Covid-19: sono 841 quelli di oggi, contro i 751 di ieri ed i 688 di martedì. Calano, rispetto a mercoledì, i pazienti nelle terapie intensive. Sono 258 i malati gravi, nove meno rispetto a ieri. 

Oggi su oltre 16 mila tamponi nel Lazio (884 in più nelle ultime 24 ore) e oltre 22 mila antigenici per un totale oltre di 39 mila test, si registrano 1.800 casi positivi, ossia 146 più di ieri.

Oggi si segnalano anche 16 decessi e 1.322 guariti. "Aumentano i casi e i ricoveri, mentre diminuiscono i decessi e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%", spiega l'assessore alla sanità regionale Alessio D'Amato che annuncia lo scenario dei prossimi giorni: "Il valore Rt è a 1.3 la zona rossa è possibile per il superamento del valore 1.25, anche se l'incidenza è sotto soglia e anche i tassi di occupazione dei posti letto sono entro la soglia di allerta".

Complessivamente, secondo il bollettino aggiornato della Regione, nel Lazio sono 39.338 i casi attualmente positivi a Covid-19, di cui 2.088 ricoverati, 258 in terapia intensiva e 36.992 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono in totale 204.761, i decessi 6.130 e il totale dei casi esaminati è pari a 250.229.

11 marzo covid-2

I casi Covid a Roma dell'11 marzo 

Nella Asl Roma sono 432 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Diciannove casi sono ricoveri. Si registrano tre decessi con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 307 casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono novantasette i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registra un decesso con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 102 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Un caso è un ricovero. Si registrano tre decessi con patologie. 

I contagi nelle altre città delle province

Nella Asl Roma 4 sono 134 casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 131 casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 188 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie.

Sono 506 casi nelle altre città del Lazio

Nelle province si registrano 506 casi e sono cinque i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 150 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 85 e 87 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 253 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano due decessi di 74 e 88 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 28 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl di Rieti si registrano 75 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 74 anni con patologie

"Casi in aumento, situazione peggiorata"

Che la situazione sia in "netto peggioramento" lo segnala anche l'Unità di Crisi della Regiona Lazio: "I dati del contagio sono in aumento e raggiungono i livelli di due mesi fa, con un trend di crescita rispetto alle due settimane precedenti. Lo scenario è previsto in netto peggioramento, bisogna mantenere altissimo il livello di guardia. Non è possibile concedersi nessuna distrazione, il virus con le sue varianti sta riprendendo vigore, la priorità è quella di interrompere ora la catena di trasmissione".  

I dati in risalita nel Lazio

Con i nuovi dati del monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità in arrivo domani, la regione diventerà zona arancione, bisognerà ora capire se quel colore sia più tendente allo scuro e quindi alla zona rossa, oppure no. Oltre all'indice di trasmissione del virus Rt, che sette giorni fa segnava 0.98, vicinissimo a quell'1 che fa scattare il cambio di fascia, a parlare è l'occupazione dei posti letto.

Il 9 marzo il Lazio ha superato la soglia del 30% imposta dal ministero della Salute per le terapie intensive: 31%. E i ricoveri continuano a crescere da almeno una settimana. Per i pazienti non critici, invece, al momento siamo intorno al 35%, in linea con la soglia del 40%, ma si tratta di dati in costante aumento.

Analizzando i dati dei nuovi casi, ciò che risulta evidente è che in tre settimane i contagi sono raddoppiati, mentre il rapporto tra positivi e tamponi molecolari non è mai sceso sotto il 10%, con un costante peggioramento. Il 25 febbraio è iniziata la risalita e nell'ultima settimana con Frosinone finita in zona rossa. Roma ha invece sostanzialmente tenuto, anche i casi sono in aumento.

Il bollettino dello Spallanzani dell'undici marzo

In questo momento sono ricoverati all'Inmi Spallanzani di Roma 155 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. Lo evidenzia il bollettino di oggi dell'Istituto capitolino per le malattie infettive. Sono 21 i pazienti ricoverati in terapia intensiva. A questa mattina sono 2.119 i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali.

Venerdì 12 marzo partiranno le prenotazioni su https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/welcome per le classi d'età...

Pubblicato da Salute Lazio su Giovedì 11 marzo 2021
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Roma 841 nuovi casi: sono oltre 1800 nel Lazio. D'Amato: "Zona rossa possibile"

RomaToday è in caricamento