"Nessun rom ricoverato per coronavirus": così lo Spallanzani smonta la fake news

Non ci sono ricoverati nell'istituto risultati positivi al Covid. La notizia era circolata su noti quotidiani nel fine settimana

Campo rom via di Salone (immagine generica)

Non ci sono rom ricoverati positivi al coronavirus nelle strutture dell'ospedale Spallanzani. A smentire la notizia circolata in queste ore e ripresa da più edizioni locali di noti quotidiani, è direttamente l'istituto. L'istituto ha precisato, nel bollettino di oggi sui pazienti contagiati dal Covid-19 che "nella struttura non sono, allo stato, ricoverati cittadini di etnia rom"

Si era parlato di quattro rom del campo di Salone e di un 30enne residente in una casa popolare al Quarticciolo, tutti ricoverati gravi appunto allo Spallanzani. L'ospedale però ha smentito. È invece ancora da accertare il caso di una donna, con sintomi influenzali, che sarebbe stata prelevata ieri in ambulanza dal campo di via Salviati, e sarebbe in attesa degli esiti del tampone. 

L'allerta: "Servono misure nei campi rom"

Sulla questione campi rom, nei giorni dell'emergenza coronavirus, era intervenuta la settimana scorsa l'associazione 21 luglio, lanciando l'allerta con un dettagliato report. Da interviste telefoniche effettuate a un campione di residenti nei villaggi - 9 in totale con 3450 ospiti e 1600 minori - era emerso un quadro di totale disinformazione delle famiglie sull'emergenza in corso e sulle misure precauzionali da prendere per allontanare la possibilità di contagi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Senza contare da una parte la difficoltà nel mantenere il distanziamento tra persone all'interno della comunità, considerando le famiglie numerose e il sovraffollamento dei container, dall'altro le pessime condizioni igieniche di molti campi, alcuni privi di acqua potabile. Senza misure di prevenzione il rischio è chiaro: baraccopoli con focolai difficile da gestire e intere comunità rom da isolare in quarantena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento