Attualità

A Roma parchi chiusi: l'ordinanza della Raggi per contenere il Coronavirus

La misura, valida fino al 25 marzo. Esclusa Villa Borghese. Qui, e negli altri parchi non recintati, aumenteranno i controlli dei vigili

Roma chiude i suoi parchi. A deciderlo è la sindaca Virginia Raggi che in serata ha firmato un'ordinanza valida fino al 25 marzo. "Al fine di contenere l’emergenza sanitaria ed evitare ogni possibile occasione di concentrazione di persone", si legge in una nota del Campidoglio, "con ordinanza della sindaca Virginia Raggi è stata disposta l'immediata chiusura di ville, aree giochi e parchi pubblici recintati di Roma".

Esclusi dal provvedimento le aree e i parchi non recintati, come Villa Borghese, dove è invece previsto un aumento dei controlli per verificare il rispetto delle disposizioni fissate dal decreto della presidenza del Consiglio dell’11 marzo 2019. Qui è previsto un intesificarsi della presenza degli operatori di Polizia locale per evitare assembramenti.

Il provvedimento arriva dopo il pressing di numerose forze di opposizioni che, sulla scia di decisioni prese in altre città, invitavano la sindaca a serrare le aree verdi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Roma parchi chiusi: l'ordinanza della Raggi per contenere il Coronavirus

RomaToday è in caricamento