menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus Roma, a Ostia contagiato 31enne gestore di un pub: è in terapia intensiva

Uno dei collaboratori in un post su facebook firmato Casa Clandestina, ha scritto che "l'ultimo giorno in cui il gestore ha messo piede nella Casa clandestina è il 6 ottobre"

Ore d'ansia ad Ostia per le condizioni di un 31enne, gestore del pub "Casa Clandestina", tra i locali più frequentati del litorale. Il ragazzo, dalla serata di mercoledì, è ricoverato a causa del Covid in gravi condizioni all'ospedale Spallanzani, dopo essere stato trasferito nell'Istituto dal Grassi di Ostia.

Il 31enne è in terapia intensiva, è stato sedato e sottoposto a ventilazione polmonare. Le sue condizioni preoccupano. La Asl Roma 3, dopo aver chiuso il locale, ha avviato la consueta indagine epidemiologica.

Il gestore del pub "Casa Clandestina" è molto conosciuto a Ostia per le sue iniziative di volontariato a sfondo sociale. Un ragazzo attivo, impegnato sempre in numerose iniziative anche con le persone più fragili: ecco perché il lavoro della Asl Roma 3 sarà particolarmente delicato.

Uno dei collaboratori del locale, in un post su facebook firmato Casa Clandestina, ha scritto che "l'ultimo giorno in cui il gestore ha messo piede nella Casa clandestina è il 6 ottobre e gli altri dipendenti oggi si sono sottoposti al tampone rapido e sono risultati negativi. Nei giorni di chiusura verrà eseguita la sanificazione del locale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento