Attualità

Coronavirus, vaccinati 100mila over 80 nel Lazio. D'Amato: "Mancate consegne rallentano la campagna"

D'Amato: "Sono preoccupato dell'incertezza sugli arrivi e le forniture dei vaccini, in particolar modo AstraZeneca e anche Moderna"

E' stata superata la quota delle 100 mila vaccinazioni rivolte agli 'over 80' nel Lazio, che rappresenta il 30% dei vaccinati over 80 dell'intero Paese. Sono già oltre 10 mila, invece, le vaccinazioni effettuate per le Forze dell'ordine.

A fare il punto è l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, che sottolinea: "Per noi è prioritario mettere in sicurezza gli anziani più esposti alle complicanze del Covid". "Procede anche la campagna vaccinale rivolta al personale scolastico - prosegue D'Amato - e sono oltre 85 mila le prenotazioni effettuate. Presto partiranno le prenotazioni per le fasce di età 79, 78 e 77 anni".

D'Amato questa mattina, presso l'Unità spinale dell'ospedale Cto di Roma, ha anche simbolicamente inaugurato le vaccinazioni delle persone vulnerabili: "Nel Lazio già da alcuni giorni abbiamo iniziato le vaccinazioni delle cosiddette vulnerabilità indicate nella circolare del Ministero della Salute ad iniziare dalle persone dializzate e trapiantate. - Abbiamo individuato le persone estremamente vulnerabili e dato indicazioni operative alle Asl e le aziende ospedaliere per programmare e avviare le vaccinazioni ai soggetti già presi in carico".

"La campagna vaccinale nel Lazio sta correndo in piena aderenza alle priorità indicate dal Ministero, ma i continui rallentamenti e le mancate consegne non aiutano nella programmazione e nell'attività di vaccinazione che è fondamentale in questo momento in cui le varianti hanno iniziato ad essere presenti anche sul nostro territorio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, vaccinati 100mila over 80 nel Lazio. D'Amato: "Mancate consegne rallentano la campagna"

RomaToday è in caricamento