menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, da Anguillara a Bracciano aumentano i contagi: il focolaio alla festa di Ferragosto

Contagi dopo il party in un noto locale della zona, indagine epidemiologica della Asl Roma 4. I sindaci: "Mascherine e distanziamento per proteggere i più fragili"

Il ritorno del Coronavirus mette in apprensione i territori intorno al lago: da Bracciano ad Anguillara, passando per Trevignano e Canale Monterano aumentano i contagi. 

In base agli ultimi dati forniti dalla Asl Roma 4 nel complesso sono 5 i casi di persone positive al Covid-19  nel comune di Bracciano, 11 ad Anguillara, 4 a Trevignano, 14 a Cerveteri e 1 a Canale.

Coronavirus, il focolaio di Anguillara alla festa di ferragosto

Massima l’attenzione sul focolaio scatenato dalla festa di Ferragosto al Malaspina, noto locale di Anguillara e luogo di ritrovo per molti dei ragazzi del circondario: dopo il party due dei partecipanti, accusati i sintomi e fatto il tampone, si sono scoperti positivi al Coronavirus dando così il via all’indagine epidemiologica della Asl. Test rapidi per i frequentatori del concept bar per rintracciare i positivi e fermare la diffusione del contagio arrivato pure in un bar di Cesano. Il dipendente, poi risultato positivo al tampone, si era già messo in autoisolamento come da indicazioni della Asl Roma 4. 

Coronavirus, da Anguillara a Bracciano aumentano i contagi

“Ribadiamo l'importanza di continuare a rispettare le regole: indossare la mascherina quando necessario, mantenere il distanziamento e lavarsi bene le mani” - ha scritto il sindaco di Bracciano, Armando Tondinelli

Coronavirus, a Manziana zero casi: "Proteggiamo i più deboli"

Zero al momento i contagi da Covid-19 registrati a Manziana, dove a marzo il focolaio era scoppiato in una palestra della zona. “Rispetto allo scorso inverno l'attenzione di tutti è più alta. La nostra Asl Roma 4 ha attivato tutte le procedure del caso e sta facendo un grande lavoro: attualmente si lavora in anticipo per trovare ed isolare i positivi, nella maggior parte dei casi asintomatici. Tutti noi, però, dobbiamo comunque fare la nostra parte. Serve attenzione, questo sì, ma non è assolutamente il caso di farsi prendere dal panico, al momento ingiustificato e comunque mai utile ad affrontare i problemi. Lo ripeterò fino allo sfinimento: l'unica cosa che possiamo fare per essere davvero d'aiuto - ha scritto il sindaco Bruno Bruni - è usare le mascherine e rispettare il distanziamento. Seguiamo le misure di contenimento del contagio per rispetto della nostra comunità ed in particolare dei suoi soggetti più fragili. A Manziana tra marzo ed aprile abbiamo visto con i nostri occhi cosa significa avere a che fare con un focolaio: oggi, quindi, a maggiore ragione, diamo una mano a quei medici ed infermieri che in questi giorni con la loro professionalità per l'ennesima volta stanno facendo di tutto per scongiurare che questo possa avvenire di nuovo. Non servono recriminazioni e accuse: bisogna remare tutti con convinzione nella stessa direzione”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento