menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, isolata la casa di riposo Giovanni XXIII: morta un'anziana e 18 casi positivi totali

D'Amato: "Vista la gravità della situazione e l'insufficienza dell'azione messa in campo dalla proprietà della casa di riposo, si è ordinato alla Asl di subentrare nella gestione sanitaria"

Un'anziana morta e altri 18 casi positivi. Tutto in poche ore. E' allarme coronavirus alla Casa di riposo Giovanni XXIII in via Galeffi a Roma, gestita dalla Fondazione Sorelle della Carità.

Ad oggi risultano positivi 13 anziani di cui uno ricoverato, 5 operatori e stanotte c'è stato il decesso di una anziana. Sul posto è giunto il servizio medico legale per il riscontro e il trasporto della salma. 

A renderlo noto è l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato che ha predisposto l'unità di crisi nella struttura spiegando: "Vista la gravità della situazione e l'insufficienza dell'azione messa in campo dalla proprietà della casa di riposo, che non adempie alle prescrizioni indicate dalla Asl Roma 2, si è ordinato alla Asl di subentrare nella gestione sanitaria vista la impossibilità della proprietà".

Coronavirus: le notizie del 24 marzo

"Si è infine chiesto al Comune di Roma di predisporre tutte le azioni tese a garantire l'approvvigionamento del vitto agli ospiti della struttura che continuerà ad essere posta in isolamento secondo le direttive impartite dalla Asl e dal servizio regionale di sorveglianza malattie infettive SERESMI – Spallanzani", conclude D'Amato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento