rotate-mobile
Attualità Bracciano

Coronavirus, a Bracciano contagi fermi e città pronta a riaprire: sanificazione per le strade

I vigili del fuoco chiamati a sanificare arterie principali, pensiline bus e luoghi maggiormente fequentati. Il sindaco Tondinelli: "Ci prepariamo a fase due"

Bracciano guarda già oltre l’emergenza Coronavirus: in attesa della riapertura prevista dal 4 maggio i Vigili del Fuoco saranno per le strade della città con l’obiettivo di sanificare le principali arterie e i luoghi più esposti alla frequentazione come aree di sosta, pensiline degli autobus, pompe di benzina, vicino i supermercati e nelle piazze senza dimenticare i luoghi più popolosi e abitati del territorio. 

Coronavirus Bracciano: vigili del fuoco per sanificare strade

“Ho specificatamente chiesto ai Vigili del Fuoco che operassero la sanificazione delle strade di Bracciano a partire da questa sera. È anche importante prepararsi in vista del 4 maggio, data in cui speriamo di poter iniziare a vedere circolare i cittadini, sebbene con le dovute accortezze e precauzioni. In questi giorni comunicheremo ulteriori iniziative per iniziare concretamente a essere più che preparati per la fase due” – ha scritto in una nota il sindaco Armando Tondinelli

Coronavirus, a Bracciano contagi fermi

Intanto, per il terzo giorno consecutivo, a Bracciano contagi da Coovid-19 fermi. “Rimangono 20 i contagi effettivi fino ad oggi” – specifica il primo cittadino. “Restiamo a casa per noi, per i nostri cari e per la Comunità. Non molliamo, insieme ce la faremo”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Bracciano contagi fermi e città pronta a riaprire: sanificazione per le strade

RomaToday è in caricamento