Attualità

Coronavirus, Atac sospende le attività d'ufficio: dipendenti a casa. Chiuse anche mense e bar aziendali

Le ultime disposizioni in una circolare del direttore del Personale. Restano in servizio solo i dipendenti di reparti "indispensabili". Per loro la pausa pranzo è ridotta a 10 minuti

Immagine d'archivio

Tutto sospeso tranne i reparti aziendali "indispensabili alla produzione". O si lavora da casa, laddove possibile, o non si lavora. Atac stringe ulteriormente le attività dei suoi dipendenti a seguito delle ultime misure anti Coronavirus

Ieri si è scelto di ridurre, su input di Comune e Regione, l'orario delle corse di bus e metro alle 21, in modalità estiva. Ma anche sul personale dirigente l'azienda taglia ancora. Se infatti fino a 24 ore fa i progetti di smart working erano consigliati, oggi sono obbligati laddove possibile. Altrimenti i lavoratori, comunque, resteranno a casa, al momento utilizzando ferie, ore a recupero, congedi retribuiti e altri istituti previsti dal contratto collettivo. 

Per chi rimane, tra i lavoratori dei reparti "indispensabili" a tenere in vita i servizi essenziali, verrà chiuso il servizio mensa e bar presenti in tutte le sede aziendali, con la pausa pranzo ridotta a 10 minuti. Il tutto è stato comunicato nero su bianco nell'ultima circolare inviata ai responsabili dei reparti dal direttore al Personale, Cristiano Ceresatto. 

Un'ulteriore stretta sulle modalità di lavoro e organizzazione della partecipata che il suo presidente, Paolo Simioni, aveva in parte accennato. Con una lettera del 10 marzo inviata a tutti i suoi dipendenti invitava a collaborazione, unione e fiducia, ma preparava anche appunto a eventuali disposizioni ulteriori. "Atac ne uscirà migliore" scriveva, poi incoraggiondo i suoi: "La nostra è una missione, garantire i servizi essenziali alla città. Avanti uniti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Atac sospende le attività d'ufficio: dipendenti a casa. Chiuse anche mense e bar aziendali

RomaToday è in caricamento