rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Biglietti per il Colosseo "dopati" per bagarinaggio online, Onorato al ministero: "Danno d'immagine per Roma"

L'assessore lancia un appello al ministro Sangiuliano e ad Alfonsina Russo, direttrice del Parco Archeologico: "Sono sette mesi che denunciamo la situazione, è ora di fare qualcosa"

“Siamo al Colosseo, uno dei monumenti più importanti di Roma e simbolo della città dell’Italia, e siamo qui perché da mesi denunciamo una vergogna”. A parlare è l’assessore ai grandi eventi, turismo, sport e moda di Roma Capitale, Alessandro Onorato, che venerdì mattina si è presentato davanti all’Anfiteatro Flavio per chiedere al ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, e alla direttrice del Parco del Colosseo, Alfonsina Russo, di prendere provvedimenti contro il cosiddetto “bagarinaggio online” dei biglietti per l’accesso al complesso che comprende le aree dell'Anfiteatro Flavio-Colosseo, del Palatino, del Foro Romano e della Domus Aurea.

I biglietti "dopati" per il Colosseo grazie ai bot

Come anticipato da RomaToday a luglio,  e documentato in diverse inchieste che Dossier (qui la prima inchiesta sul caso, qui la seconda), la criticità è nota e se ne sta occupando anche l’Antitrust, che ha avviato un’istruttoria.  Al centro dell'inchiesta c’è l’impossibilità di acquistare biglietti per entrare al Colosseo passando attraverso CoopCulture, la cooperativa incaricata del servizio di biglietteria.

Questo perché i biglietti verrebbero acquistati in blocco da rivenditori online, società terze che sfruttano bot per comprare tutti i biglietti disponibili e poi li mettono  in vendita a prezzo maggiorato, abbinando all'ingresso visite guidate e altri tour della città. Conseguenza diretta, un cittadino comune - ma anche agenzie di viaggi e guide turistiche - non possono di fatto acquistare il biglietto a prezzo normale - 16 euro più i 2 euro di prevendita - ma sono costretti a cercare quelli messi in vendita online a prezzi sino a cinque volte più alti.

L'indagine dell'Antitrust

Nel mirino dell’Antitrust, oltre a CoopCulture, sono finiti Musement, GetYourGuide, Tiqets e Viator, che adesso hanno venti giorni di tempo per produrre la documentazione richiesta dall’Antitrust. Nel frattempo l’assessore Onorato ha voluto dire la sua sulla questione, ricordando che “questo sito stupendo non è gestito dal Comune di Roma, ma dal ministero del Beni Culturali” e che quanto sta accadendo “è un grave danno d’immagine per Roma, perché i turisti che arrivano qui per vedere questo sito sono costretti a rinunciare o a pagare  a5 volte il preso del biglietto. Sono 7 mesi che chiediamo un intervento del ministro, quanto sta accadendo è inaccettabile”.

Onorato ha quindi sottolineato come “stando alle nostre stime, i biglietti messi in vendita ogni giorno per il Colosseo sono circa 11.000 al giorno, nel periodo pre-pandemico erano oltre 20.000. Questo significa che a fine 2023, mentre Roma avrà fatto record di turisti, il Colosseo avrà fatto meno biglietti del periodo pre.pandemico”.

L'appello di Cna Turismo

Alla richiesta di intervento rivolta a ministro e direttrice arrivata da Onorato si è aggiunta quella di Cna Turismo: “sosteniamo la volontà di fare chiarezza riguardo alle modalità di acquisto dei biglietti per l’accesso al Colosseo - fanno sapere in una nota - Riteniamo che sia necessario migliorare il funzionamento del sistema di accesso alle entrate al monumento, attraverso un sistema il più trasparente e semplice possibile per i visitatori e turisti, mediante anche l’utilizzo delle nuove tecnologie che agevolano in questo senso, senza incappare nelle modalità inaccettabili dei secondary ticket o dell’acquisto tramite bot. Tutto questo danneggia l’immagine di Roma e la percezione che hanno i turisti della fruizione dell’incomparabile patrimonio artistico e culturale della nostra città, per questo dobbiamo mettere in campo tutte le azioni possibili per rendere l’esperienza turistica di Roma piacevole, soprattutto se riguarda quello che è da sempre è considerato il monumento simbolo della Capitale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biglietti per il Colosseo "dopati" per bagarinaggio online, Onorato al ministero: "Danno d'immagine per Roma"

RomaToday è in caricamento