Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità San Lorenzo / Piazzale Aldo Moro, 5

Sapienza è ancora sul podio delle università italiane nel 2023

L'ateneo è al terzo posto dietro Bologna e Padova nella categoria dei "mega" con oltre 40mila iscritti. Tor Vergata decima tra i "grandi", con Roma Tre al 15° posto

Sapienza si conferma tra gli atenei italiani più apprezzati. Anche il Censis, che ogni anno stila la classifica nazionale, assegna un punteggio alto all'università guidata dalla rettrice Antonella Polimeni. Nella categoria dei "mega atenei statali", quelli con oltre 40.000 iscritti, è terza con 85,7 punti dietro a Bologna (89,7) e Padova (87,5).

Giunta alla ventitreesima edizione, la classifica Censis delle università italiane conferma il podio del 2022 per quanto riguarda i "mega atenei statali", cioè le università con oltre 40.000 iscritti. Restano Bologna, Padova e Roma Sapienza le prime tre, con leggeri cambiamenti di punteggio: un anno fa Sapienza aveva 86,5 punti. I punteggi sono il risultato della media tra varie voci, come la capacità di comunicazione, i servizi, l'internazionalizzazione, le borse di studio, le strutture, i percorsi di carriera e i rapporti internazionali. 

Continuando tra gli atenei "grandi", quelli tra i 20.000 e i 40.000 iscritti, Tor Vergata conferma il 10° posto già conquistato nel 2022, con 85 punti. Guadagna due posizioni Roma Tre: un anno fa era al 17° posto, adesso è al 15° grazie a 79,5 punti ottenuti. Tra gli atenei fino a 10.000 studenti, l'università della Tuscia recupera molto rispetto a un anno fa, passando dalla quinta alla seconda posizione. L'ateneo viterbese ha ottenuto 86 punti, superando Macerata e Cassino, che adesso è al quarto posto con 84,3 punti generali.

Contro il caro affitti gli studenti montano le tende in Sapienza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sapienza è ancora sul podio delle università italiane nel 2023
RomaToday è in caricamento