Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

Chiara Ferragni sull'omicidio di Willy Monteiro: "Il problema non è lo sport, è la cultura fascista"

L'influencer più famosa d'Italia prende posizione sul fatto di cronaca che ha scosso il Paese. Fedez, il marito: "Dove finiremo?"

"Il problema non sono le arti marziali ma la cultura fascista". L'influencer più famosa d'Italia prende una posizione netta sulla morte di Willy Monteiro, il giovane di 21 anni massacrato di botte dal branco a Colleferro. Lo fa condividendo con i suoi 20 milioni di follower una spiegazione di quanto accaduto, pubblicata dal popolare profilo Instagram @spaghettipolitics. "Due giorni fa è stato ucciso Willy Monteiro, italiano 21enne dalla pelle nera" dice il post "da un gruppo di quattro fasci che l'hanno ammazzato a calci". 

Il post attacca poi la stampa per non aver centrato il punto nelle varie analisi e commenti emersi intorno al terribile fatto di cronaca. "Il problema lo risolvi cambiando e cancellando la cultura fascista e sempre resistente in questo paese - si legge nel testo condiviso da Ferragni - non cancellando il mezzo tramite il cui i fasci hanno fatto violenza. Il problema non lo risolvi nascondendolo sotto al tappeto, lo si risolve con la cultura e l'istruzione".

Anche Fedez, marito di Chiara Ferragni, ha preso una netta posizione sul caso, commentando una frase che sarebbe stata pronunciate dai familiari dei presunti killer di Willy dopo il massacro: "In fondo cosa hanno fatto? Niente. Hanno solo ammazzato un extracomunitario". "Dove finiremo? - commenta il cantante - condoglianze alla famiglia di Willy, mi dispiace che oltre alla sofferenza dobbiate subire anche queste cose". 

ferragni-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiara Ferragni sull'omicidio di Willy Monteiro: "Il problema non è lo sport, è la cultura fascista"

RomaToday è in caricamento