menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, caso sospetto ad Ostia: 54enne con polmonite allo Spallanzani. L'assessore: "Nessun allarmismo"

L'assessore D'Amato: "Dalle prime valutazioni mediche sembra non aver alcun tipo di correlazione con il nuovo Covid-19"

Nel giorno in cui in Lombardia e in Veneto il Coronavirus è diventato un'emergenza e in cui a Roma è stata annunciata la guarigione di uno dei tre pazienti positivi, ha creato apprensione il sospetto caso di una 54enne di Ostia a cui è stata riscontrata polmonite, come causa di uno stato febbrile. Ieri un medico di turno del Grassi di Ostia ha chiesto l'intervento di un'ambulanza in bio-contenimento per il trasporto allo Spallanzani della donna che, nel pomeriggio, si era recata al Grassi per la presenza di uno stato febbrile. La 54enne dovrà essere sottoposta agli accertamenti del caso. 

L'attivazione del caso è avvenuta secondo protocollo perché la paziente ha dichiarato di essere entrata in contatto con un bambino cinese rientrato dalla Cina con la nonna e che da due settimane presenta patologie respiratorie. 

Tanto è bastato, nelle ore in cui in Lombardia si scatenava l'emergenza Coronavirus, per seminare il panico anche nel Lazio. Ad invitare alla calma l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato che spiega: "Sul presunto caso di Ostia rientra in normali controlli e dalle prime valutazioni mediche sembra non aver alcun tipo di correlazione con il nuovo Covid-19. In via precauzionale verranno comunque effettuati tutti i test. Non bisogna creare allarmismo e un sovraccarico della rete dell’emergenza. Abbiamo un sistema di sorveglianza efficace, capillare e attivo h24".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento