rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Bus e tram per la finale Roma Feyenoord, cambia tutto: servizio regolare

La comunicazione del Campidoglio: nessuno stop tra le 22 e le 3

Cambia tutto. Dopo quasi 48 ore di proteste sui social e di indignazione per l'apparentemente inspiegabile decisione di fermare i trasporti di superficie dalle 22 alle 3, arriva il dietrofont. E' il Campidoglio a comunicare l'inversione di rotta, al termine di un comitato per l'ordine pubblico. 

"Per consentire il deflusso dei tifosi che seguiranno questa sera la finale di Uefa Conference League tra Roma e Feyenoord attraverso i maxischermi dell’As Roma dello Stadio Olimpico", si legge in una nota, "su richiesta di Roma Capitale, il Comitato Provinciale dell’Ordine e la Sicurezza ha disposto le seguenti modifiche al servizio di trasporto pubblico della Capitale: il servizio diurno e notturno sull'intera rete di superficie di Atac sarà regolarmente operativo salvo diverse disposizioni del Comitato. Anche per la rete metropolitana, il servizio sarà regolare con ultime corse dai capolinea alle ore 23.30. Sospesi i lavori nella tratta Castro Pretorio-Laurentina della metro B che sarà attiva sull'intera linea Rebibbia/Ionio-Laurentina".

L'opinione - Se l'Italia scopre che Tirana è meglio di Roma

La riunione

Cosa è successo? Si è svolta una riunione di prassi per definire gli ultimi dettagli sull'ordine pubblico in vista della serata di oggi. Da parte del Campidoglio è stata rappresentata la posizione di invertire la decisione iniziale dello stop. Secondo quanto si apprende da fonti qualificate, si è valutato di applicare un sistema di blocchi modulari, con modifiche al momento, in caso di necessità, del trasporto pubblico. Quindi, in pratica, in caso di festeggiamenti potrebbero verificarsi blocchi stradali che renderanno necessarie delle deviazioni, stabilite però sul posto.

Il Prefetto

"Le decisioni sono state prese nel corso del comitato - sottolinea all'Adnkronos il prefetto Matteo Piantedosi - mi sono stupito dell'eccessivo clamore suscitato dalle misure preannunziate, considerando che provvedimenti analoghi sono già stati adottati con successo nel recente passato, da ultimo per la partita del Leicester a inizio di maggio ma anche per gli incontri dell'Italia all'estero durante gli Europei, proprio per limitare atti di vandalismo verso i mezzi pubblici, condotte non infrequenti in questi casi, e tutelare l'incolumità dei passeggeri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus e tram per la finale Roma Feyenoord, cambia tutto: servizio regolare

RomaToday è in caricamento