Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

L'ultrà della Roma con simpatie per l'estrema destra bloccato a margine delle esequie: "Quel ragazzo mi seguiva sui social, volevo omaggiarlo"

foto Intstagram

E’ arrivato a Paliano per mettere un mazzo di fiori sulla bara di Willy Monteiro Duarte, ma  è subito stato bloccato dalle forze dell’ordine. Ai funerali del 21enne pestato a morte nella notte tra il 5 e 6 settembre a Colleferro, c’era anche ‘Brasile’ (vero nome Massimiliano Minnocci): noto ultrà della Roma con simpatie per l’estrema destra. I tatuaggi non lo nascondono. 

Funerali Willy, bloccato Er Brasile: voleva portare un mazzo di fiori

“Volevo mettere sulla bara un mazzo di fiori, ma appena i giornalisti mi hanno visto è stato come se ci fosse il diavolo" - ha raccontato all'Adnkronos. "Volevo andare da semplice cittadino. Non mi volevo fare pubblicità. Quel ragazzo mi seguiva sui social, ero il suo idolo per il riscatto che sto avendo. Me lo hanno riferito i suoi amici e per questo sono andato a rendergli l'ultimo omaggio". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Brasiliano al funerale di Willy: "Io trattato come bandito"

"Sono arrivato ed i giornalisti hanno cominciato a dire 'il Brasile, il Brasile'...La Digos si è girata, 'vieni qua, non ti muovere', mi hanno detto e mi è risalito l'odio passato. 'Ma che, mi sequestrate? Di cosa non mi muovo?'. Loro sanno che quando fanno così mi fanno ritornare indietro nel tempo. Sanno - rimarca il ‘Brasiliano' - come farmi partire la brocca. Mi hanno trattato come un bandito di borgata e questo non è giusto perchè io sto cambiando e siamo tutti uguali".
Quindi con amarezza conclude: "Ormai per determinate persone è meglio che non cambi mai, perché gli fai comodo. Il Brasiliano che si ripulisce non serve più a nessuno. Vogliono il burattino".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento