Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

Blocco del traffico, lo stop ai diesel non serve: lo smog continua ad aumentare

Secondo le rilevazioni di Arpa Lazio relative alla giornata di ieri la concentrazione di Pm10 nell'aria aumenta ancora. Si attende la decisione del Campidoglio per le giornate di venerdì e sabato

Il blocco delle auto, comprese quelle diesel euro 5 ed euro 6, per contrastare l'inquinamento dell'aria a Roma non serve. Lo smog infatti continua ad aumentare. A certificarlo le rilevazioni dell'Arpa Lazio relative alla giornata di ieri: le concentrazioni di Pm10 hanno superato il limite di 50 microgrammi al metro cubo in 9 centraline su 13. 

In quasi tutte le stazioni di misurazione, comunque, i valori sono aumentati, con il picco di via Tiburtina, dove si è passati dai 67 microgrammi di martedì ai 74 di mercoledì. Peggioramenti anche a Preneste (da 57 a 58), Corso Francia (da 52 a 53), Cinecittà (da 57 a 66), Cavaliere (da 43 a 45), Fermi (da 55 a 59), Bufalotta (da 53 a 61), Cipro (da 50 a 53), Arenula (da 51 a 55) e Malagrotta (da 46 a 48). I miglioramenti si registrano a Villa Ada, da 51 a 42, e Castel di Guido, da 36 a 35. Mentre rimane stabile Magna Grecia a 58.
Ieri, lo ricordiamo, si è svolta, non senza polemiche, la seconda di tre giornate di stop volute dal Campidoglio per tutte le auto diesel e per le categorie di veicoli più inquinanti.

Si attende ora la decisione del Campidoglio su un eventuale prolungamento del blocco anche alle giornate di venerdì 17 e sabato 18 gennaio.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blocco del traffico, lo stop ai diesel non serve: lo smog continua ad aumentare

RomaToday è in caricamento