menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bioparco, davanti ai cancelli la protesta degli animalisti: “Qui gli animali in eterno lockdown”

Contestata l’iniziativa “Al Bioparco cominciamo bene” che prevede ingresso gratuito per gli under 10. Davanti ai cancelli anche Vladimir Luxuria

Bocciata l’iniziativa del Comune. Una ventina di attivisti degli Animalisti Italiani si sono presentati, lunedì 4 gennaio, davanti ai cancelli  del Bioparco. E con slogan e cartelli hanno contestato l’iniziativa “Al Bioparco cominciamo bene!”.

L'appuntamento promosso dal Comune

Nelle date del 4,7, 8,9 e 10 gennaio Roma Capitale, insieme a Maurizio Costanzo, ha promosso l’accesso gratuito all’ex giardino zoologico per i bambini sotto i dieci anni di età. Per lanciare l’iniziativa, oltre che sulla partecipazione del comico Max Giusti, si è puntato anche sulla presenza di Virginia Raggi.  “Noi siamo rimasti fino a metà mattinata ma la Sindaca - hanno fatto sapere gli Animalisti Italiani - non si è fatta vedere, probabilmente proprio per evitare le  nostre contestazioni”. La prima cittadina ha invece raggiunto il Bioparco in tarda mattinata, intorno alle ore 12.

La contestazione

A prescindere dalla contestazione rivolta alla Sindaca, davanti ai cancelli dell'ex giardino zoologico non sono mancate le proteste. “Non si sta cominciando affatto bene come vogliono far credere - ha commentato Walter Caporale, presidente degli Animalisti Italiani -   Accogliere il nuovo anno proponendo le carceri-zoo come un modello positivo per i più piccoli è altamente nocivo e diseducativo”.Secondo Riccardo Manca, il numero due degli Animalisti Italiani, il Comune con questa decisione lancia “un messaggio pericoloso” che rappresenta “una palese involuzione della coscienza, in pieno contrasto con la crescente sensibilità della popolazione nei confronti dei nostri Fratelli Animali”.

Alla protesta ha preso parte anche Vladimir Luxuria. “Ho scelto, ancora una volta, di scendere in campo con gli Animalisti Italiani per protestare contro l’apertura del Bioparco. In un periodo in cui tutto è chiuso viene data priorità ad una prigione con animali in lockdown da sempre con la sola colpa della bellezza”.

Luxuria con gli Animalisti

Luxuria, imbracciando un cartello contro la recente apertura del Bioparco, ha approfondito le ragioni della propria protesta. “Insegnare ai bambini di godere della sofferenza di esseri senzienti rinchiusi dietro le sbarre - ha infatti sottolineato -  è altamente diseducativo”. Per questo, ha spiegato “sono al fianco degli Animalisti Italiani, come sempre dalla parte dei più deboli”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento