Attualità Centro Storico / Via degli Astalli

Berlusconi lascia palazzo Grazioli: in mano scatoloni di ricordi “hot” e fascicoli processuali

Il Cavaliere via dalla residenza di via del Plebiscito dopo 25 anni: un murale della street artist Laika “racconta” l’evento

Berlusconi lascia Palazzo Grazioli: dopo venticinque anni il Cavaliere dice addio alla residenza di via del Plebiscito. Si trasferirà in una villa sull’Appia Antica: in un immobile acquistato nel 2001 e donato in comodato d’uso gratuito al regista Franco Zeffirelli, senatore di Forza Italia e suo grande amico scomparso un anno fa. Berlusconi prima di poterci entrare dovrà attendere la conclusione dei lavori di ristrutturazione. 

Berlusconi lascia Palazzo Grazioli

Via dunque da Palazzo Grazioli: spesso sfondo di vertici politici, accordi, riunioni di partito e incontri con le più alte cariche internazionali. Una residenza investita anche dagli scandali a luci rosse. 

Il murale di Berlusconi via da Palazzo Grazioli

E a Berlusconi che lascia Palazzo Grazioli la street artist Laika ha dedicato un murale: l’opera in via degli Astalli. Un piccolo poster in cui il Cavaliere porta in spalla pesanti scatoloni dei traslochi con fascicoli processuali e ricordi piccanti delle sue famose serate. Spunta infatti la statua di Priapo, divinità greco-romana, protagonista, a quanto riferito, di alcuni "rituali" post-cena. "Se quelle mura potessero parlare ne avrebbero di storie da raccontare..." - dice l’artista. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi lascia palazzo Grazioli: in mano scatoloni di ricordi “hot” e fascicoli processuali
RomaToday è in caricamento