rotate-mobile
Attualità Prati / Via Cicerone

La storica barberia distrutta da un incendio trova una nuova casa: un "competitor" gli tende una mano

Lo storico barbiere dei vip aveva dovuto chiudere a seguito di un incendio, ma ora trova casa da Barberino's, in via Cicerone 52

Una bella storia di solidarietà ai tempi del Covid quella di Amleto, storica barberia romana costretta a chiudere, lo scorso ottobre, a seguito di un incendio. Oggi è Barberino’s, catena di barber Made in Italy, ad aprire le sue porte a quello che a Roma era per tutti il barbiere dei vip.

Gianni De Patto, gestore della storica barberia romana potrà infatti continuare a ricevere i suoi clienti utilizzando una delle postazioni del barber shop in via Cicerone 52. Un gesto di solidarietà per supportare un competitor in difficoltà in questo momento già reso complicato da interruzioni e limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria.

A fine ottobre, Amleto, barberia romana di Prati e bottega storica che ha aperto nella capitale nel 1950, è stata colpita da un incendio, costringendo il gestore Gianni De Patto, classe 1969, a chiudere. Per un barbiere il non poter essere disponibile per i propri clienti per un tempo prolungato rappresenta un enorme danno: il rischio è quello di rompere il rapporto di continuità con i clienti e perderli a favore della concorrenza, soprattutto dopo tutte le interruzioni e le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria.

Per questo motivo Barberino’s ha deciso di aprire le sue porte a Gianni, che ora avrà la possibilita? di continuare a lavorare e a servire i suoi clienti affezionati utilizzando una delle postazioni del nuovo barber shop Barberino’s in via Cicerone 52.

“Quando abbiamo saputo dell’incendio di Amleto ci siamo subito attivati - ha spiegato Niccolò Bencini, co-founder di Barberino’s - lo spirito di squadra funziona tra di noi, ma anche nei confronti dei nostri competitor, soprattutto se vengono messi sotto pressione in un periodo cosi? difficile”. “Questo gesto e? stato totalmente inaspettato e mi ha reso molto felice - ha afferma Gianni De Patto, gestore di Amleto - Sono contento di poter continuare a lavorare e di farlo insieme a nuovi colleghi. Sono sicuro che ci divertiremo e che impareremo molto gli uni dagli altri”.

Ideatore dell’iniziativa è Gianmarco Petrignani, responsabile di Barberino’s Roma, che scherzando ha detto: “Caro Gianni, benvenuto da Barberino’s! Ma non farci l’abitudine: quando il tuo negozio riaprira?, torneremo a competere di nuovo!”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storica barberia distrutta da un incendio trova una nuova casa: un "competitor" gli tende una mano

RomaToday è in caricamento