menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Vaccini, l'Ema scioglie le riserve: "AstraZeneca è sicuro". Il Lazio è pronto a ripartire

D'Amato: "Siamo pronti a ripartire riattivando le sedi vaccinali già domani mattina con tutti coloro che sono prenotati per la somministrazione del vaccino AstraZeneca"

Il vaccino anti-Covid-19 di AstraZeneca è "sicuro ed efficace". E' quanto ha assicurato oggi Emer Cook, direttrice esecutiva dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema), nel corso di una conferenza stampa dopo la revisione del farmaco da parte degli esperti, in particolare rispetto al rischio di eventi tromboembolici.

E' arrivato così il via libera dell'Ema dopo lo stop, al quale anche il Lazio si è dovuto adeguare: "In questo momento i benefici del vaccino di AstraZeneca superano di gran lunga i suoi rischi e il suo uso dovrebbe proseguire per salvare vite". Il pronunciamento di Ema sul vaccino sospeso in via cautelativa è arrivato alle 17.

Sabine Straus, a capo del Comitato per la farmacovigilanza (Prac) dell'Agenzia europea del farmaco Ema, rispondendo in conferenza stampa a chi le ha chiesto se gli eventi rarissimi eventualmente legati all'uso del vaccino anti-Covid di AstraZeneca possano essere relativamente più frequenti nelle giovani donne che usano anticoncezionali, ha risposto che "è sempre una possibilità. In generale - ha precisato - "non dobbiamo dimenticare che i Cvst (trombosi cerebrale dei seni venosi) possono avvenire naturalmente a un certo livello, in ogni caso. E uno dei fattori di rischio che è sottolineato per la sindrome come tale sono i contraccettivi. E' una delle cose che indagheremo nel prossimo futuro".

Saputa la notizia, immediato è stato il commento dell'assessore alla sanità laziale Alessio D'Amato: "Siamo pronti a ripartire riattivando le sedi vaccinali già domani mattina con tutti coloro che sono prenotati per la somministrazione del vaccino AstraZeneca. Siamo in attesa che Aifa si pronunci per rimuovere il divieto di utilizzo del vaccino Astrazeneca dopo il pronunciamento da parte di Ema. Ora non si perda altro tempo".

E l'ok è arrivato anche dall'Aifa che, sentito il Ministro della Salute, la Direzione generale della Prevenzione e il Consiglio Superiore di Sanità, ha reso "noto che sono venute meno le ragioni alla base del divieto d'uso in via precauzionale dei lotti del vaccino, emanato il 15 marzo 2021". 

Pertanto, domani, non appena il Comitato per i farmaci ad uso umano (CHMP) rilascerà il proprio parere, Aifa "procederà a revocare il divieto d’uso del vaccino AstraZeneca, consentendo così una completa ripresa della campagna vaccinale a partire dalle 15".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento