Non solo movida e mezzi pubblici, ressa nei centri commerciali: “Servono controlli”

La denuncia del Cobas nazionale sulla situazione delle gallerie commerciali: "Regione e Comune avviino campagna di sensibilizzazione, no ad affronto a salute pubblica"

Bus, metro, treni e stazioni affollati così come le piazze della movida per le quali il nuovo Dpcm ha imposto la stretta: attività di somministrazione con servizio al tavolo chiuse a mezzanotte, divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le ore 21, fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. E’ tra mezzi pubblici e movida che nel post lockdown, con i contagi a preoccupare le autorità sanitarie, che gli assembramenti fanno più paura. Ma non solo: folla e ressa anche nei centri commerciali, soprattutto nel week end. 

Folla e assembramenti nei centri commerciali

In molte gallerie commerciali della Capitale, nonostante la misurazione della temperatura all’ingresso e la segnaletica che impone il distanziamento, la scrupolosità delle settimane appena dopo le riaperture sembra essere svanita: contingentamenti meno stringenti, controlli quasi assenti. Così corridoi e scale mobili si trasformano nel teatro di grandi assembramenti al chiuso. Ne è testimonianza diretta la foto scatta in uno dei centri commerciali più noti di Roma: ragazzi, uomini e donne accalcati per le scale. Più che vicini. 

Ressa sulle scale del centro commerciale

“Un’immagine che è uno schiaffo in faccia ai medici e agli infermieri impegnati a contrastare la crisi sanitaria in prima linea. Ma non è certo un'eccezione. I luoghi del commercio sono ormai fuori controllo” - denuncia Francesco Iacovone, del Cobas nazionale. “Ineludibile” - secondo il sindacalista contingentare gli ingressi per permettere ai lavoratori e ai cittadini di poter stare in sicurezza.

L'allarme del sindacato sui luoghi del commercio: "Servono controlli"

“La situazione sta sfuggendo di mano nel silenzio totale delle istituzioni che abbiamo più volte sollecitato su questo tema. I negozi e i centri commerciali non rispettano più alcun contingentamento, le mascherine spesso sono sotto il mento dei clienti e i controlli sono assenti. La situazione è destinata a peggiorare, l'affluenza nei luoghi del commercio crescerà e di conseguenza - l’allarme del Cobas - cresceranno le probabilità di contagio al Covid-19. Se non si ritorna al contingentamento ferreo degli ingressi e al corretto uso delle mascherine la salute dei lavoratori, ma più in generale quella dei cittadini romani, sarà in grave pericolo. Visto anche il progressivo aumento dei ricoveri e delle terapie intensive”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui l’appello all'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'amato e alla Sindaca di Roma, Virginia Raggi, “per una campagna di sensibilizzazione ai cittadini” e la richiesta al Prefetto della Capitale di intensificare i controlli a tappeto. “Perché questa foto è un affronto al buon senso e un attacco alla salute pubblica”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento