Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità

As Roma, la replica dell'ex responsabile della comunicazione dopo la richiesta di risarcimento milionaria

Luca Pietrafesa è stato citato in giudizio dalla società giallorossa che gli chiede 5 milioni di euro di danni

“Un danno alla reputazione irreparabile” mentre il club rischia “una decina di cause di lavoro”. Luca Pietrafesa, ex responsabile della comunicazione dell’As Roma, ha scritto una lunga lettera alla redazione di SkyTg24 dopo la notizia dell’avvio di una casa di risarcimento ai suoi danni da 5 milioni di euro intentata dalla società giallorossa.

Causa milionaria contro Luca Pietrafesa

Lo scorso 21 giugno SkyTg24 riportava una nota dell’As Roma nella quale si diceva di aver identificato in Pietrafesa, già licenziato a febbraio 2024, “l’orchestratore di diverse iniziative volte a danneggiare l’As Roma” coinvolgendo altri dipendenti in “cospirazioni” per occultare “informazioni alla dirigenza relative, tra l’altro, a vicende intime”. Da qui la decisione di citare in giudizio il giornalista per 5 milioni di euro di danni.

La replica di Luca Pietrafesa

Pietrafesa ha quindi deciso di scrivere alla redazione di Sky, fornendo una sua posizione e criticando, di fatto, la decisione di pubblicare “il copia e incolla di una velina preparata in italiano e in inglese” che “il pr del Friedkin Group aveva preparato su indicazioni dei legali del gruppo”.

Quanto accaduto ha causato un “danno alla reputazione del professionista irreparabile”. Nel giro di poche ore, ha raccontato il giornalista, “il tribunale popolare dei social aveva già emesso la sentenza: colpevole”. Una notizia virale che è arrivata anche ad amici e parenti, in particolare alla mamma di Pietrafesa: “Ricoverata in una clinica del servizio sanitario nazionale dal 15 maggio, ha un attacco di ipertensione. I medici di turno le somministrano i farmaci del caso per evitare conseguenze peggiori”.

Dopo la pubblicazione della notizia, Pietrafesa si era messo in contatto con la redazione di Sky. “Oltre a una mia breve dichiarazione – racconta Pietrafesa - ho chiesto al collega del sito di aggiungere il contesto relativo alla situazione nel club” che l’ex responsabile della comunicazione voleva descrivere così: “il management della Roma ha licenziato ben sei tra dirigenti e dipendenti tra gennaio e febbraio e ha messo in ferie forzate altri tre colleghi, fermi dal giorno successivo al mio licenziamento. Poi altri due colleghi pochi giorni fa. Provvedimenti che entro pochi mesi rischiano di far piovere sulla testa del Club una decina di cause di lavoro”. Il mancato accordo, però, sull’attribuzione di questa affermazione ha portato Pietrafesa a rinunciare completamente alla replica.

L’atto ufficiale relativo alla richiesta di risarcimento sarebbe stato notificato a Pietrafesa solo venerdì 28 giugno, alle 23:44, “per non permettermi di replicare nel merito alle accuse infamanti che mi sono state rivolte” sostiene il giornalista che, adesso, si sta preparando per la battaglia in tribunale.

La posizione di Stampa romana

La segretazione dell’associazione Stampa romana, il sindacato dei giornalisti capitolini, ha emesso un duro comunicato stampa nei confronti dell’As Roma. “Un giornalista licenziato, cinque messi in ferie forzatamente senza spiegazioni. È quello che accade nell’area media e comunicazione dell’A.S. Roma – scrive Stampa romana - decisioni aziendali, fuori dalle regole che disciplinano i rapporti di lavoro, che colpiscono una struttura strategica, penalizzano i colleghi, gettano nell’incertezza i dipendenti e le loro famiglie, come avvenuto anche in altre aree della società. L’ A.S. Roma ripristini rapporti corretti con i dipendenti, tuteli le professionalità di giornalisti e comunicatori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

As Roma, la replica dell'ex responsabile della comunicazione dopo la richiesta di risarcimento milionaria
RomaToday è in caricamento