Attualità Anguillara Sabazia

La scuola è a rischio crollo, i container di riserva da incubo: "Bambini tra muffa e scarafaggi"

L'odissea dei bambini e delle famiglie di Anguillara sfocia nella protesta, zainetti e grembuilini appesi: "Vergogna, bimbi di elementari e materna in struttura fatiscente"

La vecchia scuola chiusa perchè "a rischio crollo", quella nuova e provvisoria messa su in container sporchi e fatiscenti. E' una vera e propria odissea quella vissuta dalle famiglie e dai 273 alunni della scuola di via Verdi ad Anguillara

La scuola di Anguillara chiusa perchè "a rischio crollo"

Dopo il trambusto vissuto dal 23 maggio scorso, con i bambini delle elementari a concludere le lezioni ospiti di altre strutture e quelli della scuola dell'infanzia a casa in anticipo, il ritorno tra i banchi è stato quasi peggiore. 

Aule allestite in prefabbricati dalle condizioni pessime tra pannelli staccati, fili penzolanti, nidi di vespe, muffa e infiltrazioni d'acqua con vere e proprie cascate dal tetto e laghi in terra. 

Bambini nei container tra muffa e infiltrazioni

Da qui le proteste dei genitori che si sono rifiutati di mandare i loro bambini nei "container dell'orrore" chiamando Asl e Carabinieri. 

"I controlli successivi - raccontano le mamme di Anguillara - hanno rilevato anche la presenza di blatte e scarafaggi. Una cosa ignobile". 
A peggiorare la situazione anche i forti temporali con il Comune di Anguillara a chiudere la scuola, quella provvisoria nei container, fino al 7 ottobre. Una chiusura stabilita "al fine di neutralizzare un inconveniente che la ditta aveva già dichiarato di aver provveduto a risolvere"
- la comunicazione della Sindaca, Sabrina Anselmo. 

La protesta dei genitori: "Vergogna"

"Quella è una struttura non adatta ad ospitare dei bambini" - tuonano i genitori di Anguillara che questa mattina hanno protestato davanti ai container. 

Grambiulini e zainetti appesi alle reti di recinzione, insieme agli striscioni di denuncia: "Ridateci la scuola, è un diritto"; "Vergogna. Bambini al comune, l'amministrazione nei container". 

Sono furiose le famiglie di Anguillara. "Siamo preoccupati per il futuro dei nostri figli. Questi bambini, della materna e delle elementari, non possono affrontare un anno scolastico in dei conteiner di dubbia provenienza pagati a prezzo d'oro: 800mila euro per un solo anno di affitto per strutture - denunciano i genitori - con ruggine, infiltrazioni d'acqua, presenza di insetti nocivi". 

Chiedono una scuola nuova, una struttura "sicura, pulita e in condizioni igienico sanitarie impeccabili". 

"Il Comune invece - accusano mamme e papà - sta facendo lavori su prefabbricati fatiscenti e degradati. Non vogliamo mandare i nostri figli tra muffa, blatte e scarafaggi". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola è a rischio crollo, i container di riserva da incubo: "Bambini tra muffa e scarafaggi"

RomaToday è in caricamento