menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biglietti su mezzi Ama in tutta la città per dire "grazie"

Una busta da lettera contenente un "ringraziamento speciale" è stata lasciata in questi giorni sulle maniglie di centinaia di camionette dell’Ama

BIGLIETTI SU MEZZI AMA IN TUTTA LA CITTA’ PER DIRE “GRAZIE” AGLI OPERATORI: ESORDISCE COSI’ “GESTI GENTILI PROJECT”

Il progetto di solidarietà lanciato anche sul webda quattro studentesse dell’Istituto Europeo di Design di Roma“Molto spesso quando vediamo la città non pulita, pensiamo che la colpa sia unicamente vostra. Quando in realtà anche noi cittadini abbiamo il dovere di aiutarvi a non sporcarla. Perciò GRAZIE. Grazie per tutte le volte che ci hai pensato tu al posto nostro”. È il messaggio che glioperatori AMA di Testaccio,San Giovanni, Cinecittà, Spinaceto, Prenestino, Montesacro, Laurentina, Ostia, Tor Vergata, solo per citare alcune zone della cittàtoccate dall’iniziativa, hanno trovato attaccato alla maniglia dei veicolicon cui svolgono i servizi di igiene urbana. A lasciare il messaggio –una vera e propria lettera aperta -sono state Carola, Arianna, Carolyne Tiziana,studentesse dell’Istituto Europeo di Designdi Roma, che hanno ideato e realizzato “Gesti Gentili Project”, un progetto innovativo che ha lo scopo, come spiegano sul web,di rendere giustizia a tutti quei mestieriche purtroppo non vengono sufficientemente apprezzati e valorizzati.Le quattro studentesse hanno deciso di lanciarequesta singolarecampagnadi sensibilizzazionepartendo proprio dai netturbini romani, per riconoscere il valoredi unlavorosvoltoquotidianamenteal servizio della città e, al contempo,alimentare una catena virtuosa che vada a rafforzare il senso civico facendo leva sulla gentilezza come valorefondante.“Siamo fiere di voi, perché ci insegnate uno dei valori più importanti: l’umiltà di lavorare per un bene comune. Grazie a tutti voi”, si legge su uno dei bigliettini lasciati su centinaia di mezzi AMA.Due pagineper lanciare ilprogetto sono state aperte sulle piattaformeFacebook ed Instagramper condividereimmaginie riflessioniedinvitarei cittadini a partecipare a questa catena di solidarietàscaricando i format per stampare i bigliettini che ognuno può riempire con messaggi propri.Ma perchéil progetto “gesti gentili” esordisce con la mobilitazione pro netturbini? “Il lavoro degli operatori ecologici–spieganole studentesse -è in prima linea nella lotta al degrado delle zone urbane ed extraurbane. Per questo riteniamo meritino quel ringraziamento chiaro e diretto che non gli è mai stato offerto in modo esplicito”.“Anome di tutta la comunità aziendaleringrazio Tiziana, Carolyn, Arianna e Carolaper la loro idea e per aver deciso dilanciare la loro campagna ‘gentile’partendo proprio dal lavoro svoltodai nostri operatori –dichiara Stefano Zaghis, amministratore unico AMA S.p.A. –È importante alimentare una catena virtuosa tra istituzioni e cittadini, poichéè anche con il rafforzamento delsenso civicoe una presa di coscienza collettiva che riusciremo a vincere la battaglia per garantire a Roma il decoro che merita”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento