Attualità

“Aiuta la mia mamma”, progetto per sostenere mamme in difficoltà ai tempi del Covid

Un'iniziativa solidale, nata ai tempi del Coronavirus, realizzata dal Gruppo Solidale BSogno e il Consorzio BioRoma

foto d'archivio

"Aiuta la mia mamma", si chiama così il progetto realizzato dal Gruppo Solidale BSogno, in collaborazione con Consorzio BioRoma, nato a sostegno di tutte quelle mamme e quelle famiglie che si trovano in maggiore difficoltà in questo tempo di emergenza sanitaria. 

La quarantena legata alla diffusione del Coronavirus ha creato molti danni all’economia, mandando sul lastrico tante famiglie, per le quali fare la spesa, oggi, è diventato un lusso. Si tratta di un problema che attraversa tutte le fasce sociali e non solo i ceti più disagiati.

Molte donne si sono ritrovate da un giorno all’altro senza lavoro o a dover scegliere, per l’ennesima volta, fra la carriera e l’accudimento dei figli. Alcune di loro si sono ritrovate l’intera famiglia sulle spalle, non coadiuvate da ex coniugi o ex compagni. Queste donne sono al centro dell'iniziativa solidale "Aiuta la mia mamma".

Gruppo Solidale BSogno, in collaborazione con Consorzio BioRoma porteranno cibo e oggetti di prima necessità alle mamme in difficoltà che ne hanno fatto richiesta o individuate dal Dipartimento delle Politiche Sociali di Roma Capitale e dalla Protezione Civile Comunale.

Per dare il proprio contributo basta andare sul sito www.bioroma.it/aiuta-la-mia-mamma/ è scegliere fra tre diverse box: “Mamma alimentari Coop”, “Mamma colazione Coop” e “Mamma per la casa Coop”. Una volta aggiunta al carrello quella che si vuole donare, in fase di acquisto si hanno due possibilità: o inserire l’indirizzo della persona a cui destinare il pacco, o lasciare che sia BSogno a donarlo in beneficenza con la collaborazione del Dipartimento delle Politiche Sociali di Roma Capitale e la Protezione Civile Comunale.
 
L’appello si rivolge anche a tutte le mamme che si trovano in condizione di bisogno: “Purtroppo è proprio quando ci si sente sole, incomprese, inascoltate, inermi e impaurite che si perde la speranza – si legge sulla pagina Facebook di BSogno - Lo sappiamo che fa male e che probabilmente vi si sta stringendo lo stomaco nel leggerci, ma non siete sole! Siamo qui per voi, basta chiedere. Non dovete aver paura o vergogna, si tratta di un piccolo aiuto finché tutto non tornerà alla normalità, cosa che ci auguriamo accada il prima possibile”.
"Aiuta la mia mamma" è, e sarà, l'ancora a cui aggrapparsi nel momento in cui infuria la tempesta.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Aiuta la mia mamma”, progetto per sostenere mamme in difficoltà ai tempi del Covid

RomaToday è in caricamento