Attualità

Per il 25 aprile celebrazioni a Monteverde, Bravetta e in tutto il XII Municipio

Sarà posata una corona di vimini davanti alla targa dei martiri di Forte Aurelio; appuntamenti da Donna Olimpia all’INCIS di via della Pisana

Celebrazioni in tutti i quartieri del XII Municipio per il 25 aprile: è ricco il programma degli appuntamenti organizzati dalla sezione ANPI della dodicesima municipalità, intitolata ai Martiri di Forte Bravetta. Un ciclo di momenti di memoria nella giornata della Liberazione dal fascismo e dal nazismo che partirà alle ore 9.30 di domenica nel quartiere di Monteverde vecchio. Prima commemorazione a via Barrili con la posa di una corona presso il ceppo che ricorda un deportato alle Fosse Ardeatine; ci si sposta poi a piazza di Donna Olimpia dove è presente una lapide che ricorda la memoria dei resistenti. Ancora in mattinata, a Porta Portese, le celebrazioni vedranno protagonista il palazzo degli ex ferrovieri, uno stabile bombardato dove si rifugiavano i partigiani.

La corona di vimini  

In tarda mattinata si arriva a Bravetta, dove insieme al locale Retake sarà posta una corona di vimini realizzata da un artista di Bassano del Grappa, presso la stele che ricorda i caduti di Forte Aurelia: “Pochi sanno”, spiega a Roma Today Angela del Retake Bravetta-Pisana, che “prima di chiamarsi Bravetta il quartiere si chiamava proprio così. Sarà un momento particolarmente sentito, che abbiamo negli scorsi mesi costruito con la soprintendenza capitolina”. In ogni passaggio di questa celebrazione itinerante, spiega ancora ANPI, saranno lette testimonianze e ricordi di cittadini e studenti. Le celebrazioni del 25 aprile monteverdino continueranno per tutta la mattina e si chiuderanno nel parco dei martiri di Forte Bravetta, prima di spostarsi negli spazi del nuovo complesso INCIS dove è presente un cippo che ricorda i morti di tutte le guerre.  

"Difendere la memoria e la Costituzione"

“Nel programma di quest’anno non mancano i cinque punti del quartiere che ogni anno cerchiamo di onorare”, ha spiegato a Roma Today Fabio Filogna, dirigente della sezione ANPI XII Municipio: “Per il 2021 secondo le indicazioni dell’ANPI nazionale, porteremo dei fiori alle Pietre d’Inciampo a piazza Rosolino Pilo e a un altro ceppo che ricorda un avvocato, martire delle Fosse Ardeatine, che viveva presso via dei Gonzaga. Quest’anno per noi il 25 aprile è particolarmente sentito perché oltre all’attività di memoria che ogni anno facciamo, sentiamo di voler difendere anche la nostra Costituzione, la carta che regola la vita civile in questo momento così delicato per il nostro paese e in cui è sancita, ad esempio, la forza del diritto alla salute tutelata dagli enti pubblici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il 25 aprile celebrazioni a Monteverde, Bravetta e in tutto il XII Municipio

RomaToday è in caricamento