Venerdì, 12 Luglio 2024
Animali

Il cane è aggressivo e nervoso quando mangia? Da cosa dipende e come comportarsi

Può capitare che il pet sia nervoso e cominci a ringhiare mentre è impegnato a mangiare: il problema non va sottovalutato ma può essere risolto con alcuni utili accorgimenti

È uno dei momenti più eccitanti e attesi della giornata: i cani vivono l’ora dei pasti con grande gioia, d’altronde l’alimentazione è fondamentale per i nostri amici a quattro zampe come lo è anche per noi. Purtroppo però può capitare che i pet assumano degli atteggiamenti strani mentre mangiano. In particolare, possono dimostrarsi nervosi e aggressivi, ringhiando contro chiunque si avvicini alla ciotola, come se volessero difendere il loro cibo. Quest’ultimo viene dunque consumato in gran fretta con l’occhio del cane a controllare costantemente l’ambiente circostante. La spiegazione va ricercata nella natura stessa dei pet, ma non solo.

"Le razze non c'entrano: vi spiego perché alcuni cani diventano aggressivi" 

Un comportamento tipico dei cuccioli ma non solo

I cani avvertono la necessità di difendere con ogni loro forza il cibo che mangiano, visto che lo considerano una risorsa fondamentale per sopravvivere. Ecco perché possono diventare aggressivi al momento del pasto, non solo nei confronti degli altri cani, ma anche dei gatti e persino delle persone che fanno parte della famiglia.

Questo atteggiamento è noto come “dominanza” ed è tipico dei cuccioli che imparano molto presto a competere con gli altri quattro zampe per cercare di avere la meglio. A lungo andare questi comportamenti possono diventare qualcosa di molto pericoloso, dunque è fondamentale capire prima di tutto da cosa dipende l’aggressività e poi individuare le soluzioni migliori da mettere in pratica.

Il tuo cane scivola sul pavimento? Le cause e le soluzioni per aiutarlo 

Come cercare di risolvere il problema

La dominanza si nota principalmente quando il cane comincia a ringhiare di fronte alla ciotola piena di cibo. A volte può succedere che questo comportamento sia scaturito da quando il pet era un cucciolo, perché magari non riusciva a raggiungere facilmente le mammelle della madre. Anche lo svezzamento è fondamentale, ad esempio un numero insufficiente di ciotole per ogni cucciolo è fonte di stress non indifferente perché ognuno di loro dovrebbe nutrirsi a sufficienza.

Ci sono alcune situazioni da evitare a tutti i costi, come il disturbo del pet mentre mangia oppure togliergli la ciotola all’improvviso. È invece consigliabile stabilire degli orari precisi e dei luoghi fissi per quel che riguarda i pasti. In questo modo il pet avrà più sicurezza e questa routine eliminerà gran parte dello stress.

Tra l’altro, si può anche insegnare al quattro zampe ad essere meno nervoso per colpa del cibo. Non è affatto una missione impossibile, a patto che ci si armi di grande pazienza e di costanza. Le punizioni sono assolutamente vietate, dato che non fanno altro che peggiorare il problema, molto meglio rendere il legame con il peloso più stretto. Giocare o praticare sport insieme al cane sono di grande aiuto, senza dimenticare i momenti di relax da condividere. Poco alla volta il pet potrà aumentare la sua fiducia che poi andrà a riflettersi sul pasto.

Il quattro zampe deve capire di non correre alcun rischio e che nessuno vuole privarlo del cibo. In poche parole è un problema risolvibile che però non va mai sottovalutato. Nel caso in cui ci si renda conto di non aver ottenuto risultati soddisfacenti, comunque, è preferibile rivolgersi a un professionista come il veterinario o un addestratore.

Articolo originale su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cane è aggressivo e nervoso quando mangia? Da cosa dipende e come comportarsi
RomaToday è in caricamento