Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al via le prime "ciclabili transitorie": il Campidoglio parte con il Torrino

Avviato il cantiere per la ciclabile che collegherà il laghetto dell’Eur a Piazza Cina. Ass. Calabrese: “Non è temporanea: era già prevista”

 

I lavori sono partiti. E proseguiranno fino al 21 maggio nella tratta compresa tra il Torrino e l’Eur. Il Campidoglio ha impiegato meno tempo del previsto per avviare il piano delle ciclabili transitorie. Centocinquanta chilometri da realizzare in tutta la città per compensare le limitazioni agli spostamenti imposte dal Covid 19.

La nuova ciclabile

Il percorso con cui l’amministrazione cittadina ha dato il via libera al piano si sviluppa da Piazza Cina, nel quartiere del Torrino Sud, e proseguendo su viale della Grande Muraglia, raggiunge il quartiere di Decima e poi, attraverso viale Egeo, anche il laghetto dell’Eur. In totale si tratta di destinare ai ciclisti 3,8 chilometri di strada.

Un intervento d'emergenza

“Sono realizzazioni semplificate al massimo, data l’emergenza, in funzione dei tempi di progetto ed esecuzione più rapidi possibili” ha commentato l’assessore Pietro Calabrese. Il titolare della delega capitolina alla Mobilità ha sottolineato che, visto che si tratta di “una novità assoluta”, il cantiere sarà “seguito direttamente dall’assessorato per verificare tutti i dettagli ed eventualmente fornire indirizzi per aumentare la sicurezza in prossimità degli incroci”.

Transitoria e non temporanea

La ciclabile disegnata a terra, sottraendo una porzione di superficie alla carreggiata, è stata dipinta con una vernice gialla. E’ il colore che normalmente viene utilizzato per identificare una segnaletica provvisoria. Ma non è questo il caso. L’assessore alla Mobilità ha infatti tenuto a precisare che sono corsie ciclabili transitorie e non temporanee, perché già previste nel Piano urbano della mobilità sostenibile adottato ad agosto, quindi da perfezionare successivamente per renderle permanenti”. Serviranno, una volta terminati tutti i 150 chilometri previsti nel piano, la cui realizzazione dovrebbe costare circa 3milioni di euro, ad incentivare la mobilità sostenibile e l’intermodalità negli spostamenti all’interno della città.

Il primo cantiere

Il primo intervento, il cui costo è stato stimato in circa 81mila euro, si sviluppa in sette tratte. La prima, avviata nella mattinata del 7 maggio, prevede la presenza d’un cantiere da Piazza Monte di Tai a Piazza Tien an Men. Progressivamente ci si sposta in direzione Eur e, come si legge nella determina dirigenziale rilasciata dalla Polizia Locale, “sarà cura della ditta esecutrice comunicare almeno 48 ore prima l’apposizione della segnaletica mobile nel tratto interessato dai lavori”. I residenti dovranno fare attenzione a dov’è posteggiata l’auto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento