Vis Artena, Matrigiani non si scompone: "In linea con le nostre aspettative"

"Ora il Budoni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Artena (Rm) – La Vis Artena ha chiuso un’intensa settimana (che l’aveva vista sconfitta in casa con Cassino e poi vittoriosa con l’Ostiamare ancora tra le mura amiche) con il k.o. sul difficile campo del Trastevere. Il presidente Roberto Matrigiani traccia un minibilancio dell’ultima settimana e si proietta al match di domenica col Budoni. «E’ stata una settimana dura affrontata con diversi problemi di formazione, ma i ragazzi hanno dimostrato di essere tutti all’altezza della situazione. La vittoria con l’Ostiamare, che domenica scorsa ha poi battuto un avversario tosto come il Cassino, è stata molto importante e poi nell’ultimo turno abbiamo fatto vedere un bel calcio anche in casa del Trastevere secondo della classe che non mi ha fatto una grande impressione e che è stato agevolato anche da due calci di rigore che definirei molto generosi. Noi siamo andati sotto per un errore, ma abbiamo subito pareggiato i conti con Tarantino. A inizio ripresa abbiamo incassato subito l’1-2 e successivamente il secondo calcio di rigore di giornata, ma con Tozzi (subentrato dalla panchina) siamo tornati di nuovo in partita prima del definitivo 4-2 degli avversari. Comunque nessun dramma, siamo in linea con i nostri obiettivi e ora prepareremo la delicata sfida col Budoni. Cosa penso dei sardi? Che sono un’altra squadra molto pericolosa e che hanno giocatori interessanti come l’esterno offensivo Varela. Se la spuntassimo, ci porteremmo a +12 su di loro che in questo momento sono la prima delle squadre nella zona play out, ma le partite non si vincono prima di giocarle e sappiamo bene che ci sarà da sudare».

Torna su
RomaToday è in caricamento