Vis Artena, il compiacimento del presidente Matrigiani: «Non pensiamo alla quota salvezza»

E’ stato un dolce Natale per la Vis Artena capace di vincere ancora in Sardegna, piegando con un convincente 4-1 il Castiadas

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Artena (Rm) – E’ stato un dolce Natale per la Vis Artena capace di vincere ancora in Sardegna, piegando con un convincente 4-1 il Castiadas nel match di domenica scorsa. Non c’è tempo per festeggiare, però, perché domenica 30 dicembre gli artenesi tornano in campo per il recupero del match interno contro l’Sff Atletico. Il presidente Roberto Matrigiani parla del momento della squadra lepina. «Sul campo del Castiadas abbiamo un po’ sofferto nella parte iniziale, ma come spesso accaduto la squadra ha saputo rialzarci con la qualità del suo gioco. Crescenzo ha pareggiato i conti ad inizio ripresa, poi siamo andati in vantaggio con Palombi e abbiamo completato la rimonta con Tozzi e Cuscianna. E’ stato sicuramente un bel Natale, ma la squadra è già tornata al lavoro in vista del match contro l’Sff Atletico: come sempre, ce la giochiamo a testa alta provando a fare la nostra partita, poi se gli avversari saranno più forti li applaudiremo. Per quanto riguarda i nostri obiettivi stagionali, non abbiamo pensato a una quota per la salvezza: questa squadra gioca bene, diverte e si diverte e non vogliamo fissare traguardi o fare calcoli, ma semplicemente continuare a proporre il nostro calcio. L’impatto di Tozzi? E’ stato davvero incredibile. Era un obiettivo già a inizio stagione, poi a dicembre il nostro direttore sportivo Andrea Angelucci l’ha messo davanti ad ogni altra opzione e lui sta ripagando la nostra fiducia: è un ragazzo serio che si impegna tantissimo, sono convinto che Artena per lui possa essere il trampolino di lancio verso il meritatissimo salto tra i professionisti. Poi volevo fare un’ulteriore sottolineatura individuale per Ruggero Panella che una volta di più ha mostrato il suo attaccamento alla Vis Artena per un episodio che non voglio rendere pubblico: lo ringrazio perché si è confermato un uomo vero».

Torna su
RomaToday è in caricamento