sabato, 02 agosto 22℃

Roma, Totti: "Montella mi mise fuori squadra"

Un pranzo in riva al mare per salutarsi e ripartire con nuove motivazioni e, soprattutto con un nuovo condottiero. Luis Enrique e i giocatori della Roma hanno deciso di far calare il sipario sulla stagione riunendosi a tavola a Santa Severa

Lorenzo Nicolini 16 maggio 2012

"Vincenzo ha un bel carattere, appena arrivato mi ha messo fuori. Nei quattro mesi in cui ha allenato la Roma ha dimostrato che non guarda in faccia nessuno". Francesco Totti parla così di Montella, candidato numero uno a rimpiazzare Luis Enrique sulla panchina della Roma. Il capitano giallorosso, assieme al resto della squadra e allo staff tecnico, dopo l'allenamento mattutino a Trigoria ha deciso di ritrovarsi a pranzo fuori Roma per i saluti finali. 

Annuncio promozionale

"Abbiamo sempre detto che se Luis Enrique fosse rimasto saremmo stati tutti contenti - ha detto Totti parlando dell'ormai ex tecnico -. Però è stata una sua decisione, rispettabilissima. Ci è piaciuta la sua umanità, il rapporto che ha avuto con tutti noi giocatori. L'annata è andata così, ora penso alle vacanze, e da luglio ricominceremo la nuova avventura, sperando di fare molto meglio - ha aggiunto - Le parole di De Rossi sulla necessità di fare investimenti importanti? Io sono anni che lo dico. Chi paga il conto di oggi? Gli americani".

Francesco Totti
as roma
moby

Commenti