Tennis, con Cecchinato sono tre gli italiani al secondo turno degli Internazionali Bnl d’Italia

Nella giornata che ha visto l’arrivo a Roma di Roger Federer escono di scena Sonego e la Errani

Dopo l’abbondante pioggia di domenica oggi è stata la prima vera giornata di tennis giocato agli Internazionali Bnl d’Italia che si stanno svolgendo al Foro Italico e che termineranno domenica prossima con la finale maschile, mentre sabato ci sarà quella femminile. Dopo i prestigiosi successi di domenica del giovanissimo altoatesino, appena 17enne, Jannik Sinner che per la prima volta in tabellone in un master 1000 (i tornei più importanti subito dopo i quattro della Slam) ha vinto in rimonta contro l’americano Steve Johnson e quello del romano Matteo Berrettini contro il francese Pouille. Oggi è stato Marco Cecchinato ad infiammare i tifosi azzurri che hanno approfittato del battito delle mani per scaldarsi in una giornata con un fastidioso vento da nord e con la temperatura che non ha mai superato i 20 gradi. Sembrava di essere a Parigi durante il Roland Garros e non a Roma dove soprattutto negli ultimi anni aveva fatto molto caldo.

Bravo Cecchinato

Come dicevano a riscaldare il pubblico ci ha pensato il palermitano Cecchinato che solo 12 mesi fa era riuscito nell’impresa di issarsi fino alle semifinali del Roland Garros e di battere nei quarti il numero 1 del mondo Novak Djokovic. Oggi Marco ci ha messo un set per ingranare il ritmo giusto per sbarazzarsi dell’emergente australiano Alex De Minaur. Dopo aver perso la prima frazione con il punteggio di 64 dal tre pari del secondo ha cambiato marcia chiudendo in scioltezza con il punteggio di 63 e 61 al terzo in due ore ed 11 minuti.

Peccato Sonego

Il torinese Lorenzo Sonego ha giocato alla pari per oltre due set con il numero 11 del seeding il russo Karen Khachanov ma alla fine è crollato fisicamente ed ha perso 61 al terzo come ha ammesso candidamente in conferenza stampa: “Peccato potevo e  dovevo fare di più – ha detto ai giornalisti Sonego – ma alla fine dopo due ore e mezza di gioco ero veramente stanco. La tenuta fisica è una delle cose sulle quali debbo migliorare ulteriormente se voglio continuare a crescere in classifica (oggi è intorno alla 65esima posizione del ranking ndr)”

Rassegnazione Errani

Una nota veramente negativa arriva dalla sconfitta di Sara Errani, ex numero 5 del mondo ed ex finalista del Roland Garros e di questo torneo nel 2014, che oggi ha perso con il pesante punteggio di 61 60 contro slovacca Victoria Kuzmova in appena 55 minuti. Saretta ora è scesa oltre la 250esima posizione della classifica mondiale ed è al rientro dopo 6 mesi per una squalifica per doping ma vederla perdere in questo modo senza lottare minimamente fa veramente male per una che ci aveva abituato ad essere la regina della tenniste grintose e vogliose di vittoria.

“Re” Federer a Roma

Intanto oggi il campione svizzero Roger Federer è sbarcato a Roma, domattina terrà la prima conferenza stampa e poi si allenerà sui campi romani dove esordirà ufficialmente mercoledì, tempo permettendo perché è prevista pioggia quasi tutto il giorno.

DF (AGL)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento