Tare: "Presto sarà grande Lazio. Biglia e Candreva vogliono restare"

Il ds della Lazio: "Con l'innesto dei giovani abbiamo creato le basi di una squadra con un grande futuro davanti. Non credo che Biglia e Candreva abbiano l'idea di andare via"

La Lazio ha ancora le sue carte da giocare, punta all'Europa League e il direttore sportivo Igli Tare fa quadrato intorno alla squadra di Stefano Pioli: "Le somme si tirano solo a fine stagione".

Il ds albanese, in una intervista al Corriere dello Sport, fa il bilancio del mercato e non solo. "È stato un errore non cedere un big. Abbiamo rifiutato offerte, complessive, milionarie con la speranza di dare forza al progetto". 

Dalle parti di Formello c'è la convinzione che i frutti verranno raccolti presto: "Con l'innesto dei giovani abbiamo creato le basi di una squadra con un grande futuro davanti. Non credo che Biglia e Candreva abbiano l'idea di andare via. E per lasciare devono trovare di meglio. Capisco i tifosi, ma devono starci vicini. La Lazio non è di Tare, è di tutti quanti".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Habemus stadium! "Si farà a Tor di Valle. Eliminati i grattacieli: ecco il progetto 2.0"

    • Politica

      Malore per la Raggi, sindaca di Roma in ospedale 10 ore per accertamenti

    • Cronaca

      "Strada deformata dalle radici": sulla Colombo limiti di velocità a 30 e 50 Km/h

    • Politica

      Il Rialto è stato rioccupato, le associazioni: "La democrazia non si sgombera"

    I più letti della settimana

    • Roma-Villarreal: come vedere la partita in tv e in streaming

    • Roma-Torino, le pagelle: Dzeko non sbaglia. Salah è un fulmine

    • Tragico schianto a Vallelunga, muore il pilota Stefano Togni

    • Roma che sorpresa! Totti e compagni da Florenzi. Contro il Toro una maglia speciale

    • Stadio a Tor di Valle, la Roma mette a nudo il degrado dell'ex ippodromo

    • Europa League, la Roma pesca il Lione agli ottavi

    Torna su
    RomaToday è in caricamento