Per la Spes Montesacro 1908 di Alberto Aquilani la remuntada é realtá: 4-2 al Certosa

Merito della vittoria va soprattutto al grande sforzo che Mister Simone Perini sta facendo con i ragazzi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Clamorosa rimonta della SPES MONTESACRO 1908 contro il Certosa, squadra di tutto rispetto e ben messa in campo. Al temine del 1 tempo sullo 0-2 per gli ospiti sembrava una partita già segnata. Un Primo tempo da dimenticare dove la SPES, recentemente acquista dal campione di calcio italiano Alberto Aquilani, ha dominato la partita senza trovare il gol che gli avversari, capaci di sfruttare due distrazioni della difesa, hanno invece insaccato nella rete punendo così con i due gol la squadra di casa. Rientrati in campo, i ragazzi di mister Simone Perini, trovano il gol che riapre la partita con Zakaria Draissi a pochi minuti dal fischio iniziale del secondo tempo. Non passano neanche 4 minuti che uno spettacolare gol di semirovesciata di Alessio Germani riapre le speranze giallonere. Lo stesso Germani sigla la doppietta dopo solo 3 minuti portando in vantaggio la squadra del patron Alberto Aquilani. Chiude la partita Andrea Cavaliere con uno splendido 4-2 per i padroni di casa che iniziano a guadagnare punti preziosi per la classifica. Merito della vittoria va soprattutto al grande sforzo che Mister Simone Perini sta facendo con i ragazzi mettendoli in campo sfruttando le loro capacità tecniche. Molti spettatori soprattutto tifosi della. spes 1908 che hanno animato la partita con un tifo scatenato per i propri beniamini.

FORMAZIONE:Gabriele Perrini;Luca Sisti (10’s.t. Valerio Giuseppe Bellinghieri); George Stefan (25’ s.t. Matteo Durante); Alessandro Papiri, Valerio Legler (15’s.t Samuele Schiavulli), Andrea Cavaliere, Alessio Germani, Davide Rosati (Lorenzo Flavio Oneto 5’ s.t.), Daniele Strangio, Jacopo Gioia, Zakaria Draissi (20’’ s.t. Alessio Torregiani).

Torna su
RomaToday è in caricamento