Sampdoria-Roma 0-0: per i giallorossi nessun gol ed ancora infortuni, ko Cristante e Kalinic

Contro la solida squadra di Claudio Ranieri i giallorossi non trovano il gol, perdono altri due giocatori per guai fisici e anche Kluivert, espulso per doppia ammonizione

Brian Cristante (foto ANSA/SIMONE ARVEDA)

Alla fine si è giocata, Sampdoria-Roma, con buona pace dell'allerta meteo. Ed è finita 0-0, con altri due infortuni da valutare per i giallorossi (Cristante e Kalinic) e poche emozioni.

Nel giorno del suo 68° compleanno Claudio Ranieri si fa un regalo: un punto contro la squadra del cuore, una Roma che soprattutto nel secondo tempo ha trovato il predominio del campo, ma non il gol. Buona invece la prestazione del reparto difensivo: Pau Lopez, Mancini e compagni hanno limitato le sortite di un sempre temibile Quagliarella.

Primo Tempo: Falli e tanta noia. Cristante e Kalinic ko

Al 5' primo strappo di Zaniolo che ubriaca e costringe al fallo Ronaldo Vieira: primo cartellino giallo della gara per il blucerchiato. Due minuti dopo Cristante si ferma: la maledizione infortuni continua e allora dentro Pastore. Prova ad approfittare del momento storto la Sampdoria, affacciandosi in avanti con Rigoni, che conquista solo un corner. Al 14' Quagliarella non riesce a deviare un cross dalla trequarti di Rigoni e Pau Lopez blocca agevolmente la sfera. Squadre corte, la Roma prova spesso a verticalizzare improvvisamente con lanci lunghi verso le punte. Ma è in contropiede che gli ospiti hanno la loro migliore occasione , al 21': Zaniolo imbuca Kalinic, involatosi da solo verso Audero, ma il passaggio è troppo lungo e favorisce l'intervento con i piedi del portiere doriano. Al 25' lancio millimetrico di Pastore per Florenzi che stoppa sontuosamente in area, ma poi la passa male a Kalinic.

La novità è che Kolarov sbaglia qualche passaggio di troppo. Non capita spesso. Anzi, quasi mai. Allo scoccare del 31' Kluivert rimedia un'ammonizione sugli sviluppi di un calcio d'angolo a favore, per una spinta ai danni di Ronaldo Vieira. Una spinta (con braccio largo) ai danni di Zaniolo costa anche a Bertolacci il cartellino giallo quando siamo al 33'. Al 40' a terra Kalinic per una botta allo stinco: prova il rientro, ma non riesce e si accomoda in panchina. Dzeko inizia il riscaldamento. Intanto al 43' Mancini è ammonito dopo un fallo con gomito largo su Quagliarella che è costretto a bendarsi. Mascherina invece per Dzeko che all'inizio dei 5' di recupero del primo tempo prende il posto di Kalinic. Finisce così un brutto primo tempo.

Secondo Tempo: alla Roma manca il guizzo, espulso Kluivert

I primi dieci minuti testimoniano una maggior sicurezza della Roma, che attacca con più continuità, pur senza trovare il guizzo. La Sampdoria ci prova solo in contropiede e quasi punge al 59' con Gabbiadini e Quagliarella. Ranieri sostituisce Rigoni con Depaoli al 60'. Al 63' Bereszynski rifila un pestone a Florenzi, che si accascia: solo una botta, per fortuna. Intanto Ranieri sceglie Bonazzoli e lo fa entrare in campo al posto di Gabbiadini. Al 66' ennesimo lancio di Pastore, Dzeko parte in anticipo, Bereszynski no: sgambetta il bosniaco, becca il cartellino giallo ed offre una buona chance alla Roma. Ma Kolarov non sembra essere in giornata. Al 69' Mancini nella sua area regala palla agli avversari e poi devia il seguente tiro: angolo per la Sampdoria. Sugli sviluppi arriva il siluro di Depaoli che Pau Lopez riesce a deviare fuori. Altro infortunio, stavolta in casa Samp: fuori Bertolacci per Ekdal, mentre nella Roma entra Perotti per Florenzi.

Dal 78' qualche nuova emozione: prima un tiro di Dzeko bloccato da Audero, poi un'incursione di Zaniolo sulla fascia destra ed infine una conclusione di Quagliarella che si spegne tra le mani di Pau Lopez. Le squadre si allungano ed ecco che la qualità viene fuori: un tiro di pastore sibila vicinissimo al palo.  Un colpo di testa di Smalling diretto in porta e salvato sulla linea (e con la mano) da Colley viene reso vano da un fischio per fallo in attacco. Ci riprova ancora Kolarov, ma non va. Espulsione al minuto 86: Kluivert e Murru inseguono un pallone a metà strada: il primo arriva in ritardo e colpisce il terzino avversario. Secondo cartellino giallo e partita finita in anticipo. Roma in 10.  All'89' gran botta di Bonazzoli sul primo palo, ma Pau Lopez è reattivo. Nei 3 mnuti di recupero c'è spazio per un altro cartellino: lo guadagna Perotti per una scivolata troppo ruvida su Depaoli. Al 93' Quagliarella prova una delle sue magie, ma finisce a terra con i crampi  mentre si ode il triplice fischio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento