menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Roma in crisi: Pallotta è "disgustato". Spopola l'hashtag #sonocontrariato

Rudi Garcia richia l'esonero. Il duello tra pistoleri, come lo aveva ribattezzato alla vigilia Mihajlovic, finisce con un nulla di fatto. L'Olimpico fischia i suoi beniamini

La Roma pareggia, male, contro il Milan e l'Olimpico fischia, ancora, i giocatori ma soprattutto Rudi Garcia. Il duello tra pistoleri, come lo aveva ribattezzato alla vigilia Mihajlovic, finisce con un nulla di fatto

Per il tecnico francese riaffiora poi la sindrome da 'pareggite acuta' come nella passata stagione, condita da una mancanza di continuità ormai cronica e riconosciuta dallo stesso tecnico. 

"Sembriamo come Dr. Jekyll e Mr. Hide, meritavamo di vincere nel primo tempo e di perdere nel secondo - le parole del francese -. Nella ripresa abbiamo dimenticato il nostro gioco e siamo calati sia sul piano fisico che su quello tecnico. Si è spenta la luce e non va bene per una squadra con questa qualità. I fischi dell'Olimpico? È normale che i tifosi non fossero contenti, non lo ero neanche io e l'ho detto ai ragazzi". 

"Mi aspetto di più. Dobbiamo mettere una bolla intorno a noi, dobbiamo aiutarci da soli - aggiunge Garcia -. Finchè non dimostreremo in campo la nostra personalità non vinceremo le partite. Quando giochi con la paura non va bene, io e lo staff faremo di tutto per migliorare la situazione".

I tifosi però sono stanchi. Anzi contrariati. Proprio come ha fatto capire e vedere quel tifoso che, inquadrato durante la partita di ieri sera, è diventato il simbolo del malcontento romanista. E così, sui social network, ecco che spopola l'hashtag #sonocontrariato con una serie di sfoghi tutti con un unico scopo: ottenere l'esonero di Garcia. 

E anche James Pallotta non è felice. "Sono disgustato" è il messaggiocbreve ma non tenero per Garcia a cui il presidente rimprovera decisioni e gestioni delle partite. Pallotta non ne può più e cerca sostituiti. Luciano Spalletti, Walter Mazzarri, Marcello Lippi e Cesare Prandelli le opzioni. 

Una valanga di nomi, così come nel mercato. Il ds Walter Sabatini stringe per Stephan El Shaarawy, Diego Perotti e Adriano. Nel frattempo arrivano anche altre tegole: risentimento ai flessori per Radja Nainggolan e Kostas Manolas e presenza in dubbio contro il Verona. La Roma è in un buco nero, Rudi Garcia è ad un passo dall'esonero. 

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Il problema è sì Garcia ma anche Pallotta che sembra venuto in Italia solo per fare business con l'idea balzana dello Stadio e un milione di metri cubo in area subsidente (Magliana).

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

  • Cronaca

    Sciopero venerdì 20 maggio, 5 sindacati differiscono la protesta

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

Torna su