Roma, Fonseca si presenta: "A me non basta solo vincere"

Dopo aver firmato il contratto come allenatore giallorosso per le prossime due stagioni, Paulo Fonseca ha rilasciato la sua prima intervista ad asroma.com

Paulo Fonseca vuole prendersi la Roma. In giorni difficili in cui il caso Francesco Totti, con le risposte della società e di Mauro Baldissoni, la fanno da padrone, il tecnico portoghese ha rilasciato la sua prima intervista giallorossa al sito del club.

"Sono molto contento, emozionato e fiducioso in vista di questa nuova sfida che mi aspetta. Sin dal primo momento non ho mai avuto dubbi sull'opportunità di venire alla Roma", ha esordito.

"Sono un allenatore pieno di passione. Saremo una squadra prima di tutto coraggiosa, che scenda in campo con lo stesso approccio a prescindere dal fatto che l'avversaria sia una squadra piccola o grande. Dobbiamo costruire una squadra competitiva, che metta in pratica un gioco di qualità, un calcio che renda orgogliosi i tifosi. La qualità del gioco per me è molto importante. Ovviamente vogliamo vincere, l'obiettivo principale è quello, ma allo stesso modo vogliamo metter su una squadra che sappia esprimere un gioco di qualità", ha detto il portoghese che in passato ha dichiarato che potrebbe ritenersi molto triste dopo una vittoria se la squadra non gioca bene.

"A me non basta solo vincere. Ovviamente mi piace, ma voglio vedere le nostre idee applicate sul campo. Voglio vedere un gioco di qualità, un gioco che possa entusiasmare i tifosi. Per me questo aspetto è molto importante".

È stato protagonista di tre stagioni piene di successi allo Shakhtar, ora c'è la Roma e Fonseca punta in alto: "Ho sempre voluto allenare in uno dei migliori campionati Europei e la Serie A è uno di questi. La Roma è una delle migliori squadre in Europa. Quando questa opportunità si è presentata, dopo tre anni di grandi successi in Ucraina, ho pensato fosse ora di andare per realizzare questo sogno".

"In Italia ci sono tante squadre che lavorano bene, sono molto forti tatticamente e in particolare valide in fase difensiva. Sarà una grande sfida, ma io adoro sfide come queste. Nella Roma c'è tanta qualità. Una delle cose più importanti è trovare la chiave giusta per utilizzare i giocatori al fine di sfruttare al meglio le loro caratteristiche. Credo che molti dei calciatori abbiano le qualità per giocare il calcio coraggioso, ambizioso e offensivo che voglio mettere in pratica. Uno stile di gioco che ci permetta di dominare gli avversari. Sono sicuro che i giocatori della Roma hanno le qualità necessarie per mettere in pratica tutto questo".

Fonseca poi rivela: "Mi piace giocare con il 4-2-3-1, ma il sistema non è la cosa più importante, contano le dinamiche, i principi fondamentali di un tipo di gioco. Spero di mettere su una squadra molto dinamica".

"L'unica cosa che posso promettere è che costruiremo una squadra competitiva e coraggiosa. La nostra squadra sarà coraggiosa, sarà ambiziosa. Se ci sono questi ingredienti hai sicuramente più possibilità di vincere. Ai tifosi vorrei dire solo questo: insieme possiamo costruire una squadra forte".

 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • Mercato immobiliare Roma: atteso un consolidamento delle compravendite, ma valori ancora in calo

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incidente Anagnina, perde il controllo della moto: muore 32enne

  • Fiumi di steroidi ed anabolizzanti nelle palestre romane, arrestati personal trainer e culturisti

Torna su
RomaToday è in caricamento