Racing Roma calcio: è sempre più linea verde

Ecco Antonio Granata per l’Under 17

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Ardea (Rm) - Il Racing è sempre più una società di riferimento dal punto di vista del settore giovanile. La filosofia del presidente Antonio Pezone è chiarissima da anni e con la vetrina della Lega Pro il concetto si è rafforzato ancor di più. Non è un caso che nelle ultime settimane il club ardeatino abbia annunciato gli arrivi del portiere Andrea Loliva e del centrocampista Domenico Rocchino, un doppio colpo di mercato per l'Under 17 di mister Giovanni Greco che può rappresentare un bacino estremamente importante anche per la futura prima squadra del Racing Roma. E non è un caso che la società del presidente Pezone proprio in queste ore abbia definito l'accordo con un altro ragazzo classe 2000 che andrà a rinforzare sempre il gruppo di mister Greco. Si tratta di Antonio Granata, difensore o centrocampista proveniente dagli Allievi nazionali della Sampdoria: un innesto di grande spessore che approda al Racing Roma grazie all'intuizione del neo responsabile del settore giovanile Fabrizio Stazi. «L'arrivo di Granata rappresenta un altro ottimo colpo di mercato in prospettiva - commenta il presidente Pezone - E' un giocatore interessantissimo che nel recente passato è stato nel giro della Nazionale Under 17. Stazi conosce bene il ragazzo e ha saputo che, per motivi familiari, aveva l'esigenza di avvicinarsi a casa (il giovane giocatore è di origini campane, ndr). Abbiamo colto al volo l'opportunità per dare un'ulteriore alternativa a mister Greco». Il massimo dirigente del Racing aveva presentato Loliva e Rocchino come "due peperini", mentre l'impatto con Granata è stato di un altro tipo. «Ha un carattere determinato, è un piccolo professionista: potrà essere da esempio per molti suoi compagni». Originario di Cicciano, Granata è cresciuto nella scuola calcio Lanzaro e ha poi vestito le maglie di Pescara e Salernitana prima del grande salto nella Sampdoria dove è stato allenato dall'ex giocatore professionista Claudio Bellucci. «Ma non finisce qui» dice recitando uno dei suoi cavalli di battaglia il presidente Pezone. Chissà che qualche altra sorpresa di mercato non arrivi in queste ore...

Torna su
RomaToday è in caricamento